San Calogero, fervono i preparativi per il quarto “Carnevale sancalogerese”

La manifestazione prevede la partecipazione a squadre dei quartieri del paese, i cui rispettivi gruppi sono già all’opera sul tema “i vizi e le virtù”

La manifestazione prevede la partecipazione a squadre dei quartieri del paese, i cui rispettivi gruppi sono già all’opera sul tema “i vizi e le virtù”

Informazione pubblicitaria
Uno dei carri delle passate edizioni
Informazione pubblicitaria

Sono “i vizi e le virtù” dell’uomo il tema scelto per la quarta edizione del Carnevale sancalogerese. L’evento, come ogni anno, organizzato dalla Pro loco del vulcanico presidente Michele Monteleone, si terrà domenica 3 marzo, in piazza Mercato, con inizio previsto per le 14. Alla manifestazione, come vuole la collaudata formula, partecipano i quartieri del paese, allestendo ciascuno il proprio carro allegorico e il relativo gruppo mascherato. Ad ogni rione, secondo il tema scelto per l’odierna edizione, mediante sorteggio, è stato assegnato un vizio e da quello dovranno sviluppare la rispettiva virtù. I quartieri partecipanti sono la “Fontana Vecchia“, già vincitrice della scorsa edizione, a cui è stato sorteggiato il vizio della lussuria, allo “Schioppo” la gola, alla “Torretta” la superbia, al “Vignale” l’invidia, al “Calvario” l’avarizia e alla “Pigna” l’accidia. Il Carnevale sancalogerese si è distinto negli anni per il sano clima di festa e di divertimento che sa generare e per il fair play dei suoi partecipanti. Meriti da più parti riconosciuti. L’auspicio è che anche quest’anno vengano confermate dette caratteristiche, provando, magari, a mettere in scena l’edizione più bella di sempre.

Informazione pubblicitaria