Diego Cambareri “convocato” nel tempio musicale del Mozarteum

Il giovane chitarrista vibonese riscuote sempre maggiori consensi in campo internazionale. Il maestro Fisk: «Ha grandi doti, può arrivare a qualsiasi traguardo»

0
2

Il giovane chitarrista vibonese riscuote sempre maggiori consensi in campo internazionale. Il maestro Fisk: «Ha grandi doti, può arrivare a qualsiasi traguardo»

Eliot Fisk e Diego Cambareri
Informazione pubblicitaria

Un nuovo riconoscimento all’estro e al talento di un giovane artista vibonese arriva questa volta in campo internazionale. Per il chitarrista Diego Cambareri, 19enne ribattezzato il “Maradona della chitarra” è infatti arrivata una “convocazione” in uno dei templi europei della musica classica.

Informazione pubblicitaria

Il giovane, figlio d’arte (il padre Nunzio, ex calciatore della Vibonese, è infatti apprezzato maestro di chitarra) è stato chiamato da Eliot Fisk, titolare di cattedra al Conservatorio di Boston nonché ultimo allievo diretto del grande Andrè Segovia, per un’audizione al Mozarteum di Salisburgo, prestigiosa scuola musicale e luogo deputato alla raccolta e alla conservazione dei documenti relativi alla vita e all’opera di Wolfgang Amadeus Mozart.

Talento e passione, ecco il “Maradona della chitarra”

Per Diego la speciale convocazione è giunta la termine di un master tenuto dallo stesso Eliot Fisk e Zaira Moses nei mesi scorsi. Master nel quale si è distinto come miglior studente, ritagliandosi il diritto di rappresentare l’Italia nell’accademia estiva organizzata appunto dal Mozarteum.

Concedendogli il privilegio di utilizzare una sua chitarra, riferendosi al giovane musicista vibonese, Eliot Fisk ha detto: «Ho avuto tantissimi allievi con grande talento, che ora sono concertisti di prestigio e titolari nei più prestigiosi conservatori del mondo. Di Diego posso affermare con certezza che è un ragazzo che ha tutte le doti per sfondare con la chitarra e arrivare a qualsiasi traguardo».