lunedì,Aprile 19 2021

La storia di Mongiana spiegata ai bambini dal sindaco Iorfida

Il primo cittadino incontra gli alunni della Scuola primaria “Tiani” di Brognaturo per una lezione sulle industrie siderurgiche borboniche e la ricchezza del loro territorio

La storia di Mongiana spiegata ai bambini dal sindaco Iorfida

Lunedì 22 maggio 2017, alle 09.30, nei locali della Scuola primaria “Ugo Tiani” di Brognaturo, si terrà un incontro sulla «storia della nostra terra vista con gli occhi dei bambini, un viaggio percorso lungo gli avvenimenti che hanno caratterizzato la vita e lo sviluppo delle ferriere borboniche e della Fabbrica d’Armi di Mongiana».

I piccoli alunni, si legge nella presentazione dell’iniziativa, «percorreranno questo lungo viaggio con una guida eccellente: il sindaco di Mongiana, Bruno Iorfida, il quale illustrerà ai ragazzi gli avvenimenti più importanti». Si tratta di un incontro che «mira a far conoscere ai bambini la storia dei loro territori, facendogli riscoprire, mediante proiezioni, un aspetto della storia sconosciuta, non raccontata nei libri di testo. Mongiana rappresenta un punto fermo nella storia dei nostri territori, ed oggi un esempio di recupero della memoria e della cultura industriale borbonica. Con questo evento si vuole coinvolgere gli alunni in un percorso di riscoperta e di valorizzazione, affinché possano essere coscienti del grande patrimonio storico-culturale e ambientale delle nostre zone, in modo da poterlo preservare e tramandare alle altre generazioni».

Mongiana, si punta al recupero della “Casa del Capitano”

Ancora, il progetto, fortemente voluto dal sindaco di Brognaturo, Giuseppe Iennarella, ha lo scopo di «rendere partecipi i ragazzi delle immense ricchezze del comprensorio. Il passato – ha detto proprio Iennarella – è importante per ricostruire il nostro futuro ed è tramite il passato che si può avere la conoscenza di un futuro migliore».

Iorfida, dal canto suo, ringrazia «la scuola ed il sindaco Iennarella per la possibilità che mi hanno concesso nel parlare agli alunni della storia del mio paese, cercando di mettere in loro quel pizzico di curiosità storica nel ricercare le nostre origini ma soprattutto nel riscoprire le nostre radici».

Memoria storica e valorizzazione territoriale, premiata l’esperienza di Mongiana

top