Memoria storica e valorizzazione territoriale, premiata l’esperienza di Mongiana

Al sindaco Bruno Iorfida e all’intera comunità il riconoscimento “Ali sul Mediterraneo”, premio assegnato dall’associazione Aliante Mediterraneo

Al sindaco Bruno Iorfida e all’intera comunità il riconoscimento “Ali sul Mediterraneo”, premio assegnato dall’associazione Aliante Mediterraneo

Informazione pubblicitaria
Il sito delle Reali ferriere di Mongiana
Informazione pubblicitaria

La commissione scientifico-culturale del premio “Ali sul Mediterraneo”, nell’ambito della Festa del libro e della cultura promossa dall’associazione Aliante Mediterraneo, ha proclamato il sindaco di Mongiana Bruno Iorfida e la sua comunità vincitori della categoria: “Cultura della Memoria storica e Valorizzazione territoriale”.

Informazione pubblicitaria

Si tratta, afferma l’associazione, di «un grande risultato che viene dopo un importante studio del territorio e di lavoro di recupero del Parco Archeo-industriale di Mongiana con il ripristino delle antiche fonderie borboniche e l’ottimizzazione del Museo delle Ferriere. Una valorizzazione di Mongiana che diventa valorizzazione storico-turistica di tutta la Calabria – dichiara in particolare Nico Serratore, coordinatore di Ali sul Mediterraneo -. L’impegno di Bruno Iorfida diventa simbolo per le nuove generazioni, simbolo di una Calabria forte che cresce grazie alle sue eccellenze. Solo attraverso costanti impegni e grandi consapevolezze si può andare lontano. Bruno Iorfida e la comunità di Mongiana – prosegue la nota – sono i pionieri di tutto questo. Un lavoro di identità, sano orgoglio, sana giustizia territoriale legata all’imprescindibile memoria storica. Un percorso di valorizzazione calabrese che fa da ponte tra il 1852, anno delle ferriere, e il 2017 anno di rilancio e possibile lavoro futuro per il territorio grazie all’indotto turistico che verrà».

Eccezionale scoperta archeologica a Mongiana

Aggiunge la direttrice artistica del progetto Cristina Medaglia: «Lo slogan di quest’anno per il premio “Ali sul Mediterraneo” è “Concreti come i sognatori”, e Mongiana è concreta grazie ad una grande visione consegnando alla Calabria, al Sud e all’Italia intera un gioiello culturale degno di essere visitato da importanti flussi turistici internazionali e locali attraverso un turismo didattico che speriamo possa decollare grazie all’apporto di questo risultato nel cuore delle Serre calabresi».

Onorato del riconoscimento si è detto il sindaco Bruno Iorfida. «Credo che il lavoro che stiamo portando avanti a Mongiana sia molto importante al fine di far scoprire e riscoprire le nostre radici storiche e far conoscere il nostro splendido territorio. Mongiana – ha affermato – si sta facendo apprezzare in tutto il territorio regionale e non solo. Questo riconoscimento ci rende orgogliosi e fieri del lavoro fatto fin ora, consapevoli che siamo solo all’inizio. Far conoscere una realtà così bella e così unica in Calabria e in Europa ci dà la forza di andare avanti. Tutto ciò non si sarebbe potuto verificare se non con la partecipazione di tutta la mia comunità che, a parte qualche diffidenza iniziale, ha creduto nell’ambizioso progetto di valorizzazione di Mongiana tutta. Sono commosso perché finalmente un’intera comunità riceve il giusto riconoscimento ai tanti sacrifici fatti. Credo che la cultura possa essere il volano di quello sviluppo tanto desiderato e di cui tanto abbiamo bisogno, e spero ancora che i ragazzi, rendendosi conto dell’importanza dell’attribuzione di questo riconoscimento, si innamorino ancor più della storia del loro paese affinché ne portino avanti la memoria e ne scoprano le radici, al fine anche di poter creare nuove opportunità lavorative».

Turismo e cultura, Mongiana capofila dell’identità delle Serre

Il 31 Marzo, in occasione del Gran Galà della Cultura presso l’Auditorium Comunale “G. Aiello” di San Pietro a Maida, verrà letta la motivazione completa e consegnato il premio al sindaco e a tutta la comunità mongianese davanti alle istituzioni regionali, al mondo dell’associazionismo e delle scuole calabresi.