Tutela del patrimonio storico, prende forma a Vibo il progetto “Crocenivera”

È giunto alla firma il protocollo d’intesa per la creazione di un Parco archeologico-agro-naturalistico nella fascia compresa tra le Mura greche e il Castello. Ecco chi lo sottoscriverà

È giunto alla firma il protocollo d’intesa per la creazione di un Parco archeologico-agro-naturalistico nella fascia compresa tra le Mura greche e il Castello. Ecco chi lo sottoscriverà

Informazione pubblicitaria
L'area archeologica di località "Cofino" a Vibo

Si terrà domani, martedì 30 maggio, alle 11, nella sala incontri di Assindustria di Vibo Valentia la conferenza stampa di presentazione e sottoscrizione del protocollo d’intesa relativo al progetto “Crocenivera”, Parco archeologico-agro-naturalistico di Vibo Valentia, per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico ed ambientale della città nella fascia compresa tra le Mura greche e il Castello. 

Il progetto “Crocenivera” è stato sottoscritto da Archeoclub, Associazione Agricoltura Biologica Calabria (Abc), Associazione AgrìaAssociazione Pro fondazione Antonino Murmura, Associazione Argonauta, Associazione provinciale degli industriali di Vibo Valentia, Codacons, Coldiretti, Cia Reggio-Vibo Valentia, Comitato Pro-mura grecheCgil Vibo Valentia, Forum delle associazioniItalia Nostra, Wwf. 

«Con tale progetto – si apprende da un comunicato – le tracce relative alle diverse fasi di vita della città nelle dinamiche strategiche, paesaggistiche e di sfruttamento del territorio, da parte degli antichi e dei moderni abitanti, rappresenteranno il punto di forza per la futura valorizzazione dell’area, che nella sua articolazione si presenta straordinariamente ricco di potenzialità e quasi integro nella sua complessità». 

Ancora, «con tale proposta, le organizzazioni firmatarie intendono insieme proporsi parte attiva con concreti percorsi attuativi alle istituzioni pubbliche competenti in materia di salvaguardia, valorizzazione e sviluppo dei beni culturali ambientali e paesaggistici del territorio».