lunedì,Aprile 19 2021

Mileto, concluso il progetto Erasmus “Together we can Reach”

Ventisette giovani, provenienti da Italia, Spagna e Grecia, sono stati ospiti della cittadina normanna, tra visite guidate ai luoghi di cultura e lavori di gruppo per creare piani di modernizzazione e innovazione atti ad incrementare il turismo

Mileto, concluso il progetto Erasmus “Together we can Reach”

Una settimana all’insegna dello scambio interculturale tra giovani generazioni, alle prese con la scarsezza di opportunità lavorative, in questo caso da combattere puntando a cambiare la percezione negativa che c’è sui lavori artigianali e, di conseguenza, di recuperare e salvaguardare la memoria degli antichi mestieri. Bella, significativa, che ha permesso a ragazzi di Italia, Grecia e Spagna di interfacciarsi, ma anche di prendere contezza dei tanti punti in comune, ad iniziare dagli strascichi linguistici di cui è impregnato il dialetto calabrese. Questa, in sintesi, è stata, l’iniziativa attuata per la prima volta a Mileto nell’ambito del progetto di finanziamento europeo “Erasmus+”.

Ideato, scritto e implementato da Fortunato Greco, con la collaborazione di Mirko Pontoriero e Vincenzo Fogliaro, tutti membri dell’associazione di volontariato “Civitas Mileto” presieduta da Salvatore Pedullà, l’evento ha consentito di accogliere nella cittadina normanna partners spagnoli e greci (Tabalà e Poljana), con l’obiettivo dichiarato di affrontare in maniera collettiva i bisogni dei ragazzi su una tematica comune a tutte le nazioni partecipanti.

I 27 giovani italiani e stranieri sono stati a Mileto per una settimana circa, dall’1 all’8 settembre. Giornate intense, nel corso delle quali hanno avuto modo di toccare con mano le bellezze storico-artistiche della città elevata nell’anno mille da Ruggero I d’Altavilla a capitale della propria contea normanna, attraverso un programma mirato comprendete visite guidate al Museo statale, al Parco archeologico medievale e alla Cattedrale, e lavori di gruppo per creare piani di modernizzazione e innovazione atti ad incrementare il turismo. Non sono mancati i momenti di svago, vissuti soprattutto nell’intera giornata dedicata alla visita delle bellezze naturali della Costa degli Dei.

Il gruppo dell’“Erasmus+” giorno 8 è stato accolto in Municipio dall’Amministrazione comunale, nell’occasione rappresentata dal vicesindaco Francesco Schimmenti e dal consigliere Nazzareno Mazza. A Palazzo dei normanni, i 27 giovani coinvolti, dopo aver ricevuto gli appositi attestati di partecipazione, hanno potuto degustare alcuni prodotti tipici dell’enogastronomia del luogo. Il modo più consono, forse, per concludere al meglio la settimana vissuta in terra di Calabria.

top