Zungri, l’Anas promuove le “Grotte degli sbariati” sui cartelloni dell’A2

Soddisfazione tra i promotori dell’iniziativa: «Segno che il nostro patrimonio archeologico è diventato di interesse nazionale»
Soddisfazione tra i promotori dell’iniziativa: «Segno che il nostro patrimonio archeologico è diventato di interesse nazionale»
Informazione pubblicitaria
I cartelloni promozionali delle Grotte di Zungri

di Antonio Fiamingo

Un altro importante tassello si va ad aggiungere al lavoro svolto costantemente per la promozione e valorizzazione delle Grotte di Zungri. A fine gennaio la direzione dell’Anas ha accolto la richiesta del sindaco Francesco Galati e della direttrice dell’Insediamento rupestre e Museo della civiltà rupestre e contadina, Maria Caterina Pietropaolo, e ha installato alcuni pannelli pubblicitari per promuovere il sito archeologico lungo una delle principali arterie autostradali italiane. I cartelloni installati sulla A2-Autostrada del Mediterraneo (ex A3-Salerno Reggio Calabria) sono due: il primo nei pressi dello svincolo di Rosarno in direzione nord, il secondo nei pressi dello svincolo di Pizzo in direzione sud.

I promotori dell’iniziativa hanno annunciato l’avvenuta installazione con un post su Facebook sulla pagina ufficiale “Comune di Zungri – La città di pietra“, poi condiviso anche dalla pagina ufficiale dell’insediamento rupestre: «Un ringraziamento alla direzione dell’Anas che ha accolto la nostra richiesta ed ha provveduto ad installare i cartelloni, e a tutti coloro i quali hanno consentito che ciò si realizzasse. Un doveroso grazie al geologo Gaetano Osso membro del comitato scientifico per lo studio del sito archeologico e un grazie particolare a MimmoIannello, autore della fotografia, e al geometra LucaPossenza, che ha curato l’installazione. È un fatto importante, segno che il nostro patrimonio archeologico è diventato di interesse nazionale».