sabato,Settembre 18 2021

Milano Wine Week 2021, la Camera di Commercio di Vibo sostiene le imprese

L’Ente promuove la partecipazione all’iniziativa di promozione del settore vitivinicolo programmata dal 2 al 10 ottobre prossimi con specifico riferimento all’evento B2B di tipo fieristico

Milano Wine Week 2021, la Camera di Commercio di Vibo sostiene le imprese
Immagine di repertorio da pixabay

La Camera di commercio di Vibo Valentia, al fine di supportare le imprese del settore vitivinicolo della provincia in fase di crescita e sviluppo e in una ottica di integrazione con le linee promozionali della costituenda Camera di commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia promuove la partecipazione all’iniziativa Milano Wine Week 2021 programmata dal 2 al 10 ottobre prossimi a Milano con specifico riferimento all’evento B2B di tipo fieristico Wine Business City e/o agli altri eventi connessi alla manifestazione. [Continua in basso]

A tal fine l’Ente ha destinato per le imprese di settore della provincia di Vibo Valentia un contributo sotto forma di voucher che verrà liquidato, nei limiti delle risorse stanziate, fino al 78% delle spese ammissibili (al netto dell’Iva) e comunque fino ad un massimo di 1.100 euro  per domanda presentata da una singola impresa. Destinatari dell’iniziativa sono le imprese che svolgono attività di produzione di uva di produzione propria, produzione di vini da uve, produzione di sidro e di altri vini a base di frutta, in base a criteri, modalità e termini specificati nell’apposito bando pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente www.vv.camcom.it, Home page-Sezione News, unitamente alla modulistica corrispondente. A pena di esclusione, la richiesta di contributo deve essere presentata dalle ore 9 di oggi 14 settembre alle ore 21 del 21 settembre prossimo. Sono ammissibili al contributo le spese relative alla quota di partecipazione all’evento Wine Business City o agli altri eventi della Milano Wine Week previsti nell’ambito dell’edizione 2021.

Cosa hanno detto

«Il settore vitivinicolo dell’area del vibonese, vanta un’importante storia e  in questi ultimi anni grazie alle nuove generazioni di viticultori – dice il commissario della Camera di Commercio Sebastiano Caffo – ha dato prova di un rinnovato dinamismo dimostrando di poter essere una importante risorsa per la nostra economia grazie alla volontà di fare rete tra produttori e alla capacità di proporre vini di eccellenza partendo dalla valorizzazione dei  vitigni autoctoni,  procedendo con ricerca e sperimentazioni per produzioni di qualità. Un settore, dunque, dal grande potenziale,  fortemente competitivo a cui bisogna offrire occasioni di maggiore visibilità per la conquista di nuove quote di mercato sia interno che internazionale. La vetrina del Milano Wine Week è a questo sicuramente funzionale. Ecco perché – sottolinea Caffo – abbiamo voluto offrire alle nostre imprese vitivinicole un contributo, concreto e specifico per la partecipazione all’evento, favorendole nel cogliere un’importante opportunità di crescita professionale e di business, che si concretizzerà nel confronto con gli altri produttori e soprattutto con i buyers, sicuramente interessati a scoprire i vini e i vitigni tipici della nostra provincia. Dal Magliocco allo Zibibbo, e ai tanti altri vitigni autoctoni, le nostre Cantine possono offrire una serie di interessanti proposte con un’autentica storia inscindibile dal nostro territorio. Sono sicuro che nei prossimi anni la provincia di Vibo e la Calabria in generale, farà parlare molto dei sui vini e dei suoi vitigni, anche come risorsa fondamentale per alimentare un turismo enogastronomico che oggi ha grandi potenzialità di sviluppo». [Continua in basso]

Per il segretario generale dell’ente camerale Bruno Calvetta «continua senza sosta la politica di sostegno concreto della Camera di Vibo Valentia alle imprese con interventi diretti a dare slancio, soprattutto in questa particolare e delicata fase di ripresa, non solo a settori tradizionali della nostra economia, ma anche a quelli emergenti che dimostrano capacità di scalare i mercati con valide strategie aziendali e con prodotti di qualità altamente concorrenziali. E il settore vitivinicolo provinciale ha sicuramente queste peculiarità, è senza dubbio – conclude Calvetta – una risorsa a cui l’Ente camerale vibonese guarda con attenzione, segnalando occasioni di crescita e accompagnandolo nel cogliere opportunità».  

Articoli correlati

top