Sant’Onofrio, dopo 15 anni quattro Lsu ottengono un contratto a tempo pieno

Il provvedimento dell’amministrazione comunale. I lavoratori verranno impiegati per la manutenzione di verde e infrastrutture

Il provvedimento dell’amministrazione comunale. I lavoratori verranno impiegati per la manutenzione di verde e infrastrutture

Lsu a lavoro a Sant'Onofrio
Informazione pubblicitaria

Per avere un contratto di lavoro a tempo pieno, e quindi con aumento retributivo, hanno dovuto attendere ben 15 anni. Ma oggi per i quattro ex Lavoratori socialmente utili del Comune di Sant’Onofrio il grande giorno è arrivato. L’amministrazione ha infatti trasformato i contratti da tempo parziale a pieno. Dal 2004 al 2008 erano impegnati in lavori di pubblica utilità all’interno del territorio santonofrese, quindi nel 2008 con l’amministrazione Ciancio, i sette Lsu venivano integrati all’interno del personale dipendente a 18 ore lavorative, per poi passare al part-time a 30 ore nel 2010 sotto la commissione prefettizia, allorquando sei di loro venivano impegnati nelle attività di raccolta dei rifiuti solidi urbani, e infine a partire dal mese di aprile 2019 con contratto a 36 ore lavorative settimanali e un impegno nella manutenzione ordinaria di aree comunali e per la gestione ed esecuzione di interventi di riparazione e ripristino di impianti, reti, strutture e parti pubbliche. 

Informazione pubblicitaria

«Un provvedimento importante voluto dall’amministrazione attuale – ha affermato l’assessore Ferraro – che ha applicato ogni normativa in materia di lavoro». Per gli ex Lsu, tutti in età lavorativa avanzata, viene riconosciuto l’impegno in un’attività quotidiana determinante per garantire servizi di gestione e decoro delle aree urbane, a favore di tutta la comunità santonofrese. «Ci riempie di soddisfazione il plauso, da parte delle rappresentanze sindacali in sede di contrattazione decentrata, rivolto alla nostra azione nei confronti del personale comunale – prosegue l’assessore Ferraro -. Per i quattro componenti, la modifica contrattuale consentirà di avere un loro maggiore apporto nello svolgimento di importanti mansioni quotidiane, che oltre a consentire un incremento dei salari percepiti, rappresenta un sostegno ulteriore a fini pensionistici». I lavoratori interessati hanno espresso la loro soddisfazione in un incontro avuto con il sindaco e gli amministratori comunali. La decisone dell’incremento del numero di ore lavorative settimanale è maturata all’interno di un contesto assai critico per l’amministrazione attuale, soprattutto per le difficoltà registrate nella quadratura del Bilancio di previsione 2019-2021, per la quale, al fine di garantire i servizi attivi già da anni, si è reso indispensabile trovare le risorse necessarie per l’aumento delle ore. «La misura voluta dall’esecutivo comunale – conclude Ferraro – è finalizzata alla valorizzazione delle risorse umane e al miglioramento di tutte quelle attività connesse al decoro urbano. In questo frangente, un pensiero particolare va a Rosario Milidoni, dipendente comunale ex Lsu, scomparso prematuramente dopo aver concluso l’attività lavorativa. Un uomo probo e un lavoratore diligente, che con il passare degli anni era divenuto parte integrante della comunità santonofrese».