giovedì,Luglio 29 2021

Prevenzione del rischio sismico, partono gli incentivi

L’avviso pubblicato sull’albo pretorio comunale è valido sino al 6 luglio. Possibile presentare richieste d’incentivo per interventi di tipo strutturale. Si va da 100 euro al metro quadro per il rafforzamento locale ai 200 per demolizione e ricostruzione

Prevenzione del rischio sismico, partono gli incentivi

Da ieri tutti i cittadini calabresi potranno presentare richiesta di incentivo per interventi strutturali di rafforzamento locale, miglioramento sismico e, eventualmente, demolizione e ricostruzione degli edifici privati. Tutto questo sulla base della legge n. 77, che regolamenta l’erogazione dei “Contributi per la prevenzione del rischio sismico”.

Nell’albo cittadino vibonese, il sindaco Elio Costa, in attuazione delle disposizioni normative, ha reso noti tramite un avviso pubblico i requisiti per poter accedere ai finanziamenti e la tabella relativa gli importi.

La misura massima del contribuito è ben definita: per quanto riguarda il rafforzamento locale sono previsti 100 euro al metro quadro con un limite di 20.000 euro; per il miglioramento sismico 150 euro/mq euro fino ad un massimo di 30.000 euro; per la demolizione e la ricostruzione 200 euro/mq con limite a 40.000 euro.

La richiesta di contributo, “redatta secondo la modulistica scaricabile dal sito della Regione Calabria nella sezione ‘Prevenzione rischio sismico – Interventi strutturali edifici privati’”, dovrà pervenire entro le ore 12 del 6 luglio 2016 presso l’ufficio protocollo di Palazzo Razza.

top