mercoledì,Aprile 17 2024

Caro gasolio, la stangata del nuovo anno fa imbufalire gli automobilisti – Video

Dal primo gennaio benzina e diesel di nuovo su. L'aumento dei listini e lo stop dello sconto del Governo portano il servito a due euro al litro

Caro gasolio, la stangata del nuovo anno fa imbufalire gli automobilisti – Video
Un automobilista intento a fare benzina

L’annunciato rincaro del prezzo del carburante, dopo che il governo Meloni non ha confermato il taglio delle accise varato a marzo dall’esecutivo Draghi, si è materializzato. E così dal primo gennaio le principali compagnie hanno ritoccato i prezzi. La media della benzina in self service supera quota 1,8 euro/litro, mentre il gasolio vola verso 1,87. Mentre sul servito il diesel supera i 2 euro al litro (2,02) e la benzina balza a 1,95 euro al litro. «Una vergogna», lamentano gli automobilisti. «Tutta colpa del Governo», esclama un altro intento a fare benzina. «Molti, in vista degli annunciati aumenti hanno fatto il pieno giorno 31 dicembre», conferma un benzinaio. [Continua in basso]

Ma la notizia evidentemente in questi giorni di festa non è arrivata a tutti. «Ma come – si chiede un anziano  – fino a una settimana fa la benzina costava 1,6 euro al litro. Cosa è successo?», si domanda quasi incredulo. C’è invece chi ridacchia sotto i baffi: «In vista degli aumenti della benzina io mi sono comprato una macchina a gas. È aumentato anche questo – ammette – ma di tre centesimi. Credo di avere fatto la scelta migliore».

LEGGI ANCHE: Caro carburanti, rincaro per gli automobilisti: e i prezzi salgono vicino ai 2 euro

Carburanti, dal 2023 niente più sconti: rischio stangata per gli automobilisti

Articoli correlati

top