Riqualificazione del “Pennello” a Vibo Marina, approvato il II lotto: ora i lavori possono iniziare

Ad annunciarlo l’assessore Lorenzo Lombardo: «Ridiamo decoro e dignità ad una comunità delusa che ormai da anni attende risposte concrete»

Ad annunciarlo l’assessore Lorenzo Lombardo: «Ridiamo decoro e dignità ad una comunità delusa che ormai da anni attende risposte concrete»

Informazione pubblicitaria
Il progetto di riqualificazione al Pennello
Informazione pubblicitaria

È stato approvato nella giornata di ieri, 14 dicembre, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vibo, Lorenzo Lombardo, il II lotto funzionale del progetto esecutivo di “Riqualificazione urbana del quartiere Pennello” per un importo di 1.058.000 euro che si sommano ai lavori del primo lotto funzionale di 562.106,13 euro.

Informazione pubblicitaria

«E’ doveroso da parte del sottoscritto – afferma Lombardo – informare la cittadinanza sull’operato svolto in questi mesi al fine di poter consegnare i lavori del secondo lotto che di fatto impedivano l’inizio dei lavori del primo lotto in quanto la ditta aggiudicataria di un progetto complessivo di quasi 4,5 milioni di euro, con una nota inviata al Comune, comunicava la perplessità di iniziare i lavori del primo lotto perché ritenuti antieconomici».

«Da qui in poi – spiega ancora Lombardo – una corsa contro il tempo per cercare di risolvere tutte le problematiche inerenti tanto la concessione demaniale dell’area, avuta solo il 13 dicembre scorso, ed i vari pareri da parte di tutti gli enti interessati quanto l’autorizzazione da parte dell’Autorità di Bacino Regionale era già pervenuta in data 4 agosto 2017».

I lavori del secondo lotto, che saranno realizzati contestualmente a quelli del primo lotto, si apprende che comprenderanno la realizzazione, superata la criticità legata ai fenomeni di erosione costiera, di un percorso ciclo-pedonale alla quota attuale della spiaggia esistente; la realizzazione di un muretto di contenimento in cemento armato per la creazione di spazi urbani; la realizzazione di un ponte per l’attraversamento del fosso; la realizzazione di spazi urbani arredati per favorire la socializzazione; la sistemazione di spazi con arredi urbani (panchine, cestini, rastrelliere portabici, scivoli, altalene, ecc.) e opere a verde (posa in opera di fioriere, messa a dimora di alberi, piantumazione di essenze arboree, ecc.); la realizzazione della pubblica illuminazione delle aree di intervento.

Pertanto, conclude Lombardo, «unitamente all’intervento del I Lotto riusciremo a dare un’immagine diversa ad una vasta area attualmente in condizioni di assoluto degrado urbano in attesa di completare il progetto complessivo. L’impegno del sottoscritto e di questa Amministrazione verso i cittadini, continuerà con serietà e passione nella ricerca di ogni possibile soluzione che ci consentirà di ultimare l’intero intervento, dando finalmente decoro e dignità ad una comunità, per molti aspetti delusa, che ormai attende da anni risposte concrete».