Strada del mare, Mirabello: «Sbloccare e utilizzare 13 milioni di euro»

Ammonterebbero a tanto, secondo il consigliere regionale del Pd, i fondi che si potrebbero destinare al ripristino dell’arteria chiusa da oltre 5 mesi per un importante distacco di massi dal pendio

Ammonterebbero a tanto, secondo il consigliere regionale del Pd, i fondi che si potrebbero destinare al ripristino dell’arteria chiusa da oltre 5 mesi per un importante distacco di massi dal pendio

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«La situazione drammatica in cui versano le strade provinciali Spilinga-Ricadi-Tropea e Ricadi-Joppolo-Nicotera evidenzia la necessità di assumere un’immediata iniziativa sul tavolo della Giunta Regionale per coordinare interventi urgenti risolutivi ed indifferibili. Si tratta di tratti di strade di importanza strategica notevole, visto che insistono in aree ad altissima densità turistica, per i quali erano previsti ingenti investimenti (circa trenta milioni di euro) a seguito di un accordo di programma quadro sottoscritto nel 2006». A riferirlo in un comunicato stampa è il consigliere regionale Michele Mirabello, intervenendo, in particolare, sulla situazione in cui versa la strada provinciale, ex Statale 522, da oltre 5 mesi chiusa nel tratto Coccorino-Joppolo a causa di un consistente distaccamento di massi dal costone che la sovrasta

Informazione pubblicitaria

«Ad oggi – spiega Mirabello – dei fondi previsti per la cosiddetta “Strada del mare” sono stati spesi circa 16 milioni di euro. Da una mia ricognizione effettuata negli uffici della Regione Calabria sono invece fermi ancora altri 13 milioni di euro che ritengo vadano rapidamente riattivati ed impegnati. Per questa ragione ho chiesto al  presidente Oliverio ed al presidente della Provincia di Vibo Valentia di convocare con urgenza un tavolo tecnico a regia regionale, in modo tale da consentire di rimettere in circolo le risorse residue, di riprogrammare gli interventi sul tratto Tropea-Ricadi-Capo Vaticano, di concludere il tratto di Pizzo Calabro, e di risolvere definitivamente il drammatico problema del tratto di Joppolo-Nicotera, chiuso al traffico da circa sei mesi. Ritengo che pur essendo la situazione estremamente allarmante, a causa di ritardi inaccettabili che pesano sulle spalle dei cittadini, oggi ci siano tutte le condizioni per dispiegare energie e risorse economiche già a disposizione degli enti preposti per dare risposte concrete ed immediate».

LEGGI ANCHE:

Tragedia sfiorata sulla Joppolo-Coccorino, crollano enormi massi dal costone (VIDEO)

Strada del Mare chiusa: una vergogna lunga oltre cinque mesi