giovedì,Luglio 29 2021

Vibo Marina, niente più barriere architettoniche in via Senatore Parodi

Presto l’avvio da parte del Comune capoluogo di interventi di rifacimento dei marciapiedi provvisti di rampe per diversamente abili. Già aggiudicato l’appalto dei lavori

Vibo Marina, niente più barriere architettoniche in via Senatore Parodi
Una veduta di via Senatore Parodi, a Vibo Marina: interventi contro le barriere architettoniche

Intervento dell’amministrazione comunale di Vibo Valentia per l’eliminazione delle barriere architettoniche. In particolare, i lavori saranno eseguiti in via Senatore Parodi, a Vibo Marina, e riguarderanno la realizzazione di nuovi marciapiedi provvisti di rampe per diversamente abili.
Palazzo Luigi Razza ha, infatti, approvato in questi ultimi giorni gli atti di gara della proposta di affidamento dei lavori relativi agli interventi di “Sviluppo territoriale sostenibile in materia di mobilità ed abbattimento delle barriere architettoniche”. E la migliore offerta è stata giudicata quella presentata agli uffici competenti comunali da parte della Tecnoappalti Italia srl, con sede sociale a Gallina, in provincia di Reggio Calabria. Quest’ultima si è dunque aggiudicata l’appalto dei lavori per un importo complessivo pari a 67.445,15. euro. Responsabile unico del procedimento è l’ingegnere Vincenzo Maccaroni, tecnico comunale. L’ufficio di direzione lavori è costituito, invece, dall’architetto Giuseppe Petruzza, direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione, e dal geometra Gregorio Cosentino, direttore operativo. [Continua in basso]

Il finanziamento ottenuto da Palazzo Razza fa parte della Legge numero 160 del 27 dicembre 2019, con la quale è stata prevista l’assegnazione ai Comuni, nel limite complessivo di 500 milioni di euro annui, di contributi per investimenti destinati ad opere pubbliche, in materia, tra l’altro, di sviluppo territoriale sostenibile, compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Al Comune capoluogo, la cui popolazione residente è compresa tra 20.000 e 50.000 abitanti, è stato pertanto assegnato un contributo complessivo pari a 130.000 euro. L’intervento in via Senatore Parodi, infine, è stato già inserito nel Programma triennale delle opere pubbliche per il triennio 2020-2022 e nel programma annuale 2020, in corso di approvazione da parte dell’amministrazione comunale.

top