lunedì,Giugno 17 2024

Baratto amministrativo, Gioia (Vibo unica): «I Cinquestelle in ritardo»

La proposta d’adozione dello strumento di compensazione dei tributi è stata già avanzata dal consigliere di maggioranza e ha incassato il sostegno dell’opposizione.

Baratto amministrativo, Gioia (Vibo unica): «I Cinquestelle in ritardo»

«Il Movimento 5 stelle probabilmente è poco attento alla vita politica e amministrativa cittadina. La proposta di ricorrere al baratto amministrativo, quale strumento per venire incontro alle esigenze delle fasce più deboli della popolazione, è stata avanzata tre mesi fa dalla sottoscritta e condivisa da maggioranza e opposizione».

È quanto sostiene il consigliere di maggioranza al Comune di Vibo Valentia e capogruppo di Vibo Unica, Claudia Gioia, in una nota in risposta all’iniziativa del Meet-up vibonese del Movimento Cinque Stelle che ieri aveva reso noto di aver intavolato una discussione sul tema con il primo cittadino Elio Costa.

Baratto amministrativo, la proposta del M5S al sindaco di Vibo

«L’iter – prosegue Claudia Gioia – sta seguendo il suo corso nella preventiva e necessaria verifica delle condizioni di fattibilità per il Comune di Vibo, che versa in uno stato di dissesto, circostanza che potrebbe non consentire l’adozione dello strumento in questione. Per questo motivo, dopo aver interpellato l’Organo straordinario di liquidazione (Osl), ed il collegio dei revisori, è stata indirizzata richiesta di parere alla Corte dei conti e dunque, qualora l’organo si esprimerà positivamente, si presenterà senza indugio l’ ordine del giorno in consiglio comunale».

Quanto detto «a dimostrazione che questa maggioranza è attenta ai problemi della città ed interviene tempestivamente. Lo stesso si consiglia al Movimento 5 stelle, previa verifica delle attività già avviate da questa amministrazione».

L’approfondimento: Il “baratto amministrativo”: grande opportunità o esenzione mascherata?

top