lunedì,Agosto 15 2022

Comune Vibo in dissesto, Forza Italia al Pd: «La Corte dei Conti accerterà le responsabilità»

Gli azzurri replicano ai dem: «C’è chi affronta le difficoltà del territorio e dei suoi cittadini non cercando capri espiatori»

Comune Vibo in dissesto, Forza Italia al Pd: «La Corte dei Conti accerterà le responsabilità»
Antonio Schiavello

Non si è fatta attendere la risposta del Gruppo consiliare Forza Italia alle accuse di mala gestione politica da parte del Partito democratico cittadino. In particolare, gli azzurri intervenuti in una nota stampa affermano: «Pensavamo che l’ultima uscita a mezzo stampa del capogruppo Pd in consiglio comunale fosse per analizzare e rideterminare esattamente il suo ruolo sullo scenario politico cittadino alla luce dei risultati elettorali delle recentissime regionali in città.
Ritentavamo, evidentemente illudendoci, che fosse in una pausa di riflessione per comprendere come si fosse orientato l’elettorato della sua Vibo Unica; come fosse stato possibile per lui perdere quell’eredità elettorale in così breve tempo».

Il dissesto a Vibo

Per i forzisti «O il Pd in città non esiste affatto celandosi dietro i consensi portati in dote dall’ex candidato a sindaco; o il capogruppo del Pd, sfiduciato ormai dai suoi ex diretti sostenitori, non è quel valore aggiunto di rappresentatività democratica nel dibattito politico cittadino che crede di essere. Ed allora –aggiungono- diviene naturale non rispondere e tacere dinanzi alle provocazioni di chi ha fatto del suo unico ego smisurato la linea politica di un partito che avrebbe ben altri canoni e valori storicamente degni di un serio confronto politico. Saranno, infatti, le motivazioni della Corte dei Conti a raccontare ai cittadini il perché di una così difficile e faticosa risalita della città».

Attesa per le motivazioni della Corte dei Conti

Il gruppo consiliare Fi poi fa presente: «Tra quelle righe i vibonesi intellettualmente onesti saranno capaci, da soli e senza l’affanno di mediocri affabulatori, di individuare responsabilità tecniche e politiche, circoscrivendole nell’esatto periodo storico di riferimento.
Verrà il giorno in cui le scuole ristrutturate saranno riaperte, in cui i mercati generali cittadini riapriranno, la metanizzazione di Vibo Marina sarà ultimata, il tetto della biblioteca sarà di nuovo funzionale, le strade torneranno ad essere percorribili, il teatro nuovo aperto, una nuova Agorà inaugurata; ed altro ancora».

Fi difende il sindaco Limardo

«Certo – concludono – l’onere della preoccupazione e l’onore dell’assillo sbagliare il meno possibile nell’interesse della città, soprattutto in queste condizioni economiche, non sono medaglie al petto di un capogruppo del Pd bocciato per l’ennesima volta, ma esclusivamente chi ha avuto riconosciuta e riconfermata la responsabilità di servire la città e, nonostante il gravoso compito, onora il mandato affrontando con entusiasmo le difficoltà del territorio e dei suoi cittadini non cercando capri espiatori nelle altrui, certificate, responsabilità».


Articoli correlati

top