mercoledì,Settembre 22 2021

“Fare con Tosi” in prima linea nella vertenza Provincia

I referenti provinciali del movimento annunciano un’interrogazione al governo su stipendi e posti di lavoro indicando come nuovo vicecoordinatore un dipendente dell’Ente: Giulio Di Masi.

«Quali provvedimenti si intendono adottare per garantire il puntuale pagamento degli stipendi ai dipendenti della provincia di Vibo Valentia; se e quali misure di tutela occupazionale sono al vaglio, per salvaguardare il posto di lavoro a tutti e, eventualmente, consentire l’accesso al pensionamento anticipato ai dipendenti in età avanzata che non hanno ancora maturato i requisiti richiesti dalla legge Fornero».

E’ questo il quesito contenuto nell’interrogazione a risposta scritta che è stata presentata all’indirizzo dei ministri dell’Interno e per gli Affari regionali, da due parlamentari del Movimento Fare Con Tosi su richiesta del coordinatore provinciale vibonese Costantino Massara.

Movimento, quello ispirato dal sindaco di Verona, Flavio Tosi, che nel frattempo, nel Vibonese, procede a formalizzare ulteriori cariche. È stato infatti nominato nei giorni scorsi un secondo vicecoordinatore provinciale, nella persona di Giulio Di Masi, giovane sindacalista e dipendente provinciale, che andrà ad affiancare nello stesso ruolo Carlo Staropoli.

Nomina, che per Massara, indica che «il nostro movimento sta crescendo. La politica – aggiunge – ha bisogno di giovani volti nuovi e attivi, che siano da traino a chi intende affacciarsi alla politica del fare. C’è tanto da lavorare per un territorio che ha bisogno di giovani come Di Masi e Staropoli che abbiano voglia di fare in maniera attiva e che vogliano spendersi con anima e cuore».

Sulla stessa lunghezza d’onda, lo stesso Staropoli. «Conosco Di Masi da tempo. Si tratta di un giovane attivo e capace, la scelta caduta su di lui la condivido pienamente e ho avuto modo di confrontarmi con lui sulle problematiche di provincia e territorio. L’ho visto in prima fila come protagonista di diverse battaglie negli ultimi mesi sulle problematiche dell’ente provinciale e ritengo sia un elemento positivo e propositivo nel nostro movimento» .

Articoli correlati

top