mercoledì,Aprile 21 2021

Collegamento in aliscafo per Lipari, occasione mancata per Tropea

Il sindaco isolano Giorgianni: «Il porto della città doveva essere dragato». L’ex assessore Bretti: «I tropeani pagano la superficialità dimostrata da Rodolico»

Collegamento in aliscafo per Lipari, occasione mancata per Tropea

Mancato collegamento in aliscafo con Lipari: un’occasione persa per Tropea. Benché l’iniziativa sia partita da questo Comune alla fine ad essere inserito nel bando pubblicato dalla Regione Sicilia è stato lo scalo marittimo di Vibo Marina.

Un fatto che ha mandato su tutte le furie l’ex assessore comunale al Turismo Antonio Bretti, da tempo dissociatosi dalla maggioranza consiliare che sostiene il sindaco Giuseppe Rodolico, per il quale la «città poteva diventare uno snodo cruciale nell’afflusso dei turisti alle isole Eolie».

Secondo il primo cittadino di Lipari, Marco Giorgianni, l’ipotesi Tropea è stata scartata per un semplice fatto: «Bisognava intervenire sul porto con lavori di dragaggio. Così come ho avuto modo di suggerire al collega Rodolico. Cosa che non è stata fatta e che ci ha indotto a ripiegare su Vibo Marina».

Lo stesso Giorgianni ha riconosciuto come, contrariamente a quanto sostenuto da Rodolico, «la paternità dell’iniziativa, poi finita male, è di Antonio Bretti che ha seguito la pratica prima che il tutto finisse ancor prima di incominciare».

Trasporti, un nuovo collegamento in aliscafo tra Lipari e Vibo Marina

top