Ionadi, il sindaco Arena azzera la Giunta: “Tagliando di metà mandato”

Revocati vicesindaco e assessori. Il primo cittadino: «Verifiche per fare il punto della situazione e proseguire verso la parte finale del mandato»
Revocati vicesindaco e assessori. Il primo cittadino: «Verifiche per fare il punto della situazione e proseguire verso la parte finale del mandato»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Azzeramento della giunta comunale e revoca di tutti gli assessori in carica. Con decreto numero 2 del 10 febbraio 2020, il sindaco di Ionadi Antonio Arena ha “resettato” la sua squadra di governo. Le motivazioni di questo provvedimento sono esplicitate nello stesso decreto di revoca. «A poco più di due anni e mezzo dall’insediamento di questa amministrazione – spiega il sindaco – si ritiene opportuna una verifica politica e una considerazione complessiva degli assetti di governo, nella prospettiva di un intenso e serrato prosieguo dell’azione amministrativa che risulta di fondamentale importanza per il conseguimento degli obiettivi di mandato».

Un “tagliando di metà mandato“, lo definisce lo stesso primo cittadino, per fare il punto sulla situazione e proseguire, con rinnovato entusiasmo, verso il rush finale. «Nessuna crisi politica – precisa il primo cittadino per evitare strumentalizzazioni -. Devo ringraziare – ha aggiunto Arena – tutti gli assessori uscenti e i consiglieri delegati, per il proficuo lavoro svolto in questi anni accanto a me, che ha permesso il raggiungimento di importantissimi obiettivi, tante cose sono state fatte, tanti cantieri stanno per iniziare e tantissimi sono progetti in itinere così come previsto nel programma politico sottoposto alle scelte degli elettori».

E ancora, «l’azzeramento della giunta non rappresenta la bocciatura di nessuno, tantomeno di una sfiducia nei confronti di nessuno, ma solo un atto politicamente dovuto per poter avviare una verifica di metà mandato fondata sulla massima partecipazione e condivisione di tutte le forze di maggioranza. Tracciare il bilancio della prima parte del percorso amministrativo con la giunta ancora in carica – continua Arena – avrebbe potuto sminuire o condizionare il confronto in corso, lasciando intendere che nulla sarebbe cambiato e la verifica sarebbe stata solo di facciata. Nulla di tutto questo. La giunta è stata azzerata e si parte da un dialogo alla pari tra tutte le forze di maggioranza per un rinnovato entusiasmo in vista della seconda metà del nostro mandato».

Il percorso di verifica è già partito all’interno della maggioranza e il giro di consultazioni è in pieno svolgimento.  Il sindaco Arena vuole ascoltare tutte le componenti della maggioranza che lo sostiene prima di varare il nuovo esecutivo, per il quale prevede tempi brevissimi. «Ritengo – afferma – che questo percorso potrà chiudersi in massimo 3/4  giorni, forse meno, fiducioso della buona collaborazione di tutti i componenti della maggioranza», essendo il sindaco «convinto che non contano le ambizioni delle singole persone e le poltrone di ciascuno, ma conta il gruppo e l’impegno verso i nostri cittadini.  Concluse le consultazioni e rinnovato il patto di fine legislatura – aggiunge il primo cittadino -, darò vita al nuovo esecutivo che dovrà lavorare con particolare e rinnovato entusiasmo e abnegazione massima  per raggiungere i nuovi obiettivi che ci siamo prefissi e che ci attendono, per completare il programma amministrativo i cui molteplici effetti di ricadute positive sulla comunità ionadese sono già oggi in gran parte visibili».

Informazione pubblicitaria