martedì,Novembre 30 2021

Coronavirus: un morto nel Vibonese dopo essere stato dimesso dall’ospedale

Serra San Bruno e Nardodipace restano zone rosse. A Spadola il sindaco chiude anche l’impianto sportivo comunale. I numeri dei contagi a Sorianello, Gerocarne, Soriano e Vazzano

Coronavirus: un morto nel Vibonese dopo essere stato dimesso dall’ospedale

Un morto e 259 contagi da coronavirus nelle ultime ore nel Vibonese. Sei persone si trovano attualmente ricoverate in ospedale. Il deceduto abitava a San Gregorio d’Ippona ed era stato ricoverato all’ospedale Jazzolino di Vibo per poi essere dimesso in quanto giudicato guarito dal Covid-19. Nei giorni scorsi è però nuovamente risultato positivo al tampone molecolare e in seguito a nuove complicanze è deceduto. Il sindaco di San Gregorio d’Ippona ha chiesto venga fatta luce sul decesso.

Per quanto riguarda invece il numero dei contagi, Serra San Bruno conta 73 positivi ed è attualmente “zona rossa” (sono quindi vietati gli spostamenti da e per Serra se non per comprovati motivi di salute, necessità o lavoro). I contagiati si trovano tutti nel proprio domicilio, tranne uno che è ricoverato in ospedale. Il focolaio si è registrato in un asilo. Altra “zona rossa” è Nardodipace, dove i positivi sono 33, mentre a Sorianello i contagiati sono 29. Undici invece i casi a Soriano Calabro (dopo la positività di una bambina della scuola elementare) e 24 a Gerocarne.

A Spadola il sindaco Cosimo Piromalli dopo la chiusura delle scuole, al fine di evitare la diffusione del virus, ha emesso un’ordinanza con la quale ha disposto anche la chiusura dell’impianto sportivo comunale. I contagiati sono 12, mentre a Vazzano sono 9. Due invece le classi in quarantena a Briatico.

Articoli correlati

top