Carattere

La spiacevole sorpresa per i cittadini che necessitavano di regolarizzare le impegnative: chiuso per tre giorni lo sportello di Moderata Durant

Sanita'

Sono stati tre giorni di passione, quelli trascorsi questa settimana per gli utenti della sanità vibonese. Tre giorni di estenuanti file all’ufficio ticket. Quello aperto, però. Perché uno di questi, l’ufficio del poliambulatorio di Moderata Durant, è rimasto chiuso per non meglio precisati «motivi tecnici» nei giorni del 18 e 20 maggio dalle 7.30 alle 13, e del 23 maggio, oggi, dalle 15 alle 18. «Per regolarizzare le impegnative - riporta l’impietoso cartello - rivolgersi agli altri sportelli o alle parafarmacie autorizzate». Quali siano, inutile dirlo, non viene specificato. E così la gente - che la scoperta l’ha dovuta fare di persona mancando ogni tipo di comunicazione - si guarda stranita, ognuno chiede all’altro, nessuno sa niente e si torna tutti a casa senza avere risolto nulla.

Proprio in questi giorni la tensione è salita alle stelle all’ufficio ticket di viale Matteotti, davanti all’ospedale cittadino, per via delle centinaia di persone in attesa di regolarizzare le loro impegnative, con appena due operatori. Eppure appena qualche mese fa l’Azienda sanitaria annunciava l’avvio di un progetto di telematizzazione che avrebbe permesso agli utenti di prenotare e pagare i ticket tramite dei totem installati, tra l’altro, anche nel poliambulatorio. Niente di nuovo, insomma. Solita sanità, soliti disservizi.

LEGGI ANCHEDisagi all’ufficio ticket, il dg Caligiuri: «Pronto un servizio che abbatterà le file» - Video

Sanità da incubo a Vibo, quelle attese infinite all’ufficio ticket - Video

Seguici su Facebook