giovedì,Febbraio 29 2024

Coronavirus nel Vibonese, contagiato pure il vescovo di Mileto Attilio Nostro

Questa mattina i primi sintomi della positività, confermati da un test antigenico. Per questo motivo non ha presieduto la messa dell’Epifania

Coronavirus nel Vibonese, contagiato pure il vescovo di Mileto Attilio Nostro
Il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Attilio Nostro

Anche il vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Attilio Nostro, è positivo al Covid-19. I primi sintomi questa mattina, successivamente la conferma del contagio dal risultato di un test rapido farmaceutico. È questo, dunque, il motivo per cui il presule della Diocesi non ha poi presieduto la celebrazione eucaristica per la solennità dell’Epifania, prevista assieme a ragazzi con disabilità alle ore 11 di stamane nella basilica cattedrale di Mileto. Ieri mattina, tuttavia, monsignor Nostro, alla guida della Diocesi dal 2 ottobre scorso, aveva celebrato una funzione religiosa nella chiesa “Gesù Salvatore” di Vena di Ionadi.

In serata, poi, aveva presieduto nella chiesa del Sacro Cuore di San Calogero la celebrazione eucaristica in occasione del 25esimo anniversario dell’ordinazione sacerdotale di don Antonio Pagnotta, attualmente parroco di Moladi e Garavati, frazioni del Comune di Rombiolo. Da qui il tracciamento dei contatti. Al momento, dai test antigenici effettuati, sarebbero risultati negativi i due seminaristi che alloggiano nell’edificio vescovile e i suoi più stretti collaboratori. Per il presule miletese si attende adesso l’ulteriore conferma della positività dal tampone molecolare che sarà effettuato domani mattina.

LEGGI ANCHE: Covid: a San Calogero i casi sono oltre 90, nuova ordinanza del sindaco

Articoli correlati

top