lunedì,Febbraio 6 2023

Pronto soccorso Vibo, i sindacati incontrano Giuliano: sul tavolo le emergenze

Faccia a faccia tra il commissario straordinario dell’Asp e i segretari di categoria. Affrontati diversi punti di criticità: ecco quali

Pronto soccorso Vibo, i sindacati incontrano Giuliano: sul tavolo le emergenze
L'ingresso del Pronto soccorso dell'ospedale di Vibo
L’Asp Vibo Valentia

In rifermento alle problematiche del Pronto soccorso del presidio ospedaliero di Vibo Valentia relative alle carenze di personale medico ed operatori socio-sanitari, nonché alla situazione della degenza dei pazienti internistici, ed a seguito dell’ennesimo grave episodio di tensione registratosi nella giornata di ieri, questa mattina si è svolto, presso la sede dell’Asp di via Dante Alighieri, un incontro tra il commissario straordinario Giuliano Giuseppe e le organizzazioni sindacali di categoria. Per quest’ultimi, erano presenti i segretari provinciali Luciano Contartese (Fp-Cgil), Antonino D’Aloi (Cisl-Fp), Domenico Pafumi (Uil-Fpl) e Domenico La Bella (Nursind). [Continua in basso]

I temi: dalla carenza di personale alla riapertura di Medicina

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati alcuni particolari punti di criticità.  In particolare si è discusso della grave carenza del personale medico e in merito – riferiscono i sindacalisti – «il commissario ha riferito e rassicurato circa l’istituzione di una figura di supporto al fine reperire il personale medico, e superare cosi le criticità di personale medico esistente». Al centro del confronto anche la riapertura di Medicina interna, ad oggi solo Covid-19, «reparto nevralgico al fine di fare defluire i pazienti dal Pronto soccorso alle unità operative per una migliore risposta di questi pazienti». Quindi, il potenziamento degli operatori socio-sanitari: «Ad oggi – spiegano sempre i sindacalisti – le unità presenti sono poche con pesanti carichi di lavoro che ne rallentano il percorso esistenziale. Per questa problematica, come organizzazioni sindacali, abbiamo registrato la disponibilità da parte del commissario di attivare celermente quanto discusso». 

In primo piano anche il fabbisogno del personale e il tetto di spesa

Sul tavolo anche la questione relativa al fabbisogno del personale in quanto da informativa precedentemente ricevuta – aggiungono i segretari – «è emerso un fabbisogno del personale sottodimensionato in base al reale bisogno di professionalità nei vari reparti. Il commissario ha riferito che la situazione del tetto di spesa del personale negli anni precedenti e gli stringenti paletti messi in campo dalla Regione Calabria non hanno consentito la presenza di un numero maggiore di personale».  Su quest’ultimo, i sindacalisti auspicano che la rappresentanza politica regionale del Vibonese «si attivi attraverso i propri canali istituzionali per fare in modo, al più presto, che si trovi una soluzione ad una condizione che nuovamente rischia di mortificare maggiormente il territorio vibonese.  Ad ogni modo, come sindacati di categoria, continueremo nella nostra azione sindacale di monitoraggio e proposta per offrire tanto ai lavoratori del comparto sanitario, quanto ai cittadini vibonesi, il diritto ad una sanità pubblica efficiente».

Articoli correlati

top