Nicotera avrà la sua postazione 118, il sindaco: «Ha vinto la strategia del dialogo»

Dopo le polemiche dei giorni scorsi arriva l’annuncio di Marasco: «L’Asp ha mostrato di comprendere le esigenze del nostro territorio»
Dopo le polemiche dei giorni scorsi arriva l’annuncio di Marasco: «L’Asp ha mostrato di comprendere le esigenze del nostro territorio»
Informazione pubblicitaria
Un panorama di Nicotera
Informazione pubblicitaria

Dopo le polemiche, le buone notizie. A Nicotera sarà preso attivata una postazione definitiva non medicalizzata di 118. Ad annunciarlo è il sindaco Pino Marasco, al termine di un incontro con il commissario dell’Asp Giuseppe Giuliano, il direttore sanitario Matteo Galletta e il direttore del 118 Antonio Talesa.

Informazione pubblicitaria
Il sindaco di Nicotera Giuseppe Marasco

«Nell’ospedale nicoterese verrà quindi collocato un presidio h24, sette giorni su sette – fa sapere Marasco – provvisto di autoambulanza, autista e infermiere, facendo leva sulla delibera del commissario ad acta 94 che prevede la riorganizzazione della rete emergenza e urgenza dove, per il Vibonese, sono previste, oltre alle postazioni già attive, altre due postazioni permanenti di cui una nella nostra città».

«Viene così premiata – afferma il sindaco di Nicotera – la nostra strategia del dialogo con l’Azienda sanitaria provinciale su una tematica, quella della sicurezza sanitaria, da sempre in cima alle preoccupazioni della popolazione nicoterese». Ringraziamenti, quindi, sia per Giuliano, «perché oltre all’istituzione della postazione di 118 ha provveduto a riaprire alcuni importanti presidi e avviare il percorso di messa in sicurezza del nosocomio nicoterese»; sia per Talesa, «che, mentre era fatto oggetto di attacchi immotivati, lavorava invece in silenzio per arrivare ad una soluzione che tenesse conto delle esigenze di Nicotera e del suo territorio». Infine, un ringraziamento «al consigliere regionale Vito Pitaro capogruppo di “Santelli Presidente” che, a soli pochi mesi dal suo insediamento, ha dimostrato ancora una volta la sua vicinanza alla città, supportando l’amministrazione comunale in questa e altre delicate questioni». Grande soddisfazione è stata espressa dal consigliere con delega alla Sanità Rosa Maria Barillari per la quale «è stato incastonato un altro tassello dell’azione amministrativa volta ad assicurare il diritto alla salute della popolazione. Un’azione che non si fermerà ma proseguirà con altri progetti che sono in itinere».