sabato,Luglio 2 2022

Vela, da Vibo Marina l’ottava edizione della regata Cyclops Route

La gara, inserita nel campionato nazionale italiano offshore, è organizzata dal Circolo Velico Santa Venere e partirà domani da Vibo Marina per raggiungere le Isole Eolie

Vela, da Vibo Marina l’ottava edizione della regata Cyclops Route

Parte la “Cyclops Route”, prestigiosa manifestazione di velisti inserita nel calendario nazionale italiano Offshore, giunta quest’anno all’ottava edizione. La regata è organizzata dal Circolo Velico Santa Venere di Vibo Valentia e partirà dal porto di Vibo Marina sino alle Isole Eolie. Oggi pomeriggio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa all’interno del pontile “Marina Carmelo”. Hanno partecipato il presidente Gianfranco Manfrida, la vicepresidente Rosa Ferrone, la segretaria Teresa Chirico, il titolare del pontile “Marina Carmelo” Franco Ranieri ed altre rappresentanze locali. [Continua in basso]

Gianfranco Manfrida

La partenza è prevista domani mattina alle ore 11:00, mentre l’arrivo domenica intorno alle ore 16:00. Quest’anno l’appuntamento prenderà il via dal porto di Vibo Marina. Sul luogo d’arrivo si è invece un po’ incerti. Tutto dipenderà dal favore del vento: gli armatori, infatti, dovranno fare ritorno o a Vibo Marina o a Tropea. Il percorso, come suggerisce lo stesso nome, seguirà la scia dei viaggi raccontati nella mitologia greca (il nome “Cyclops” evoca proprio quei racconti), poiché attraverserà la Costa degli dei sino ad arrivare alle Isole Eolie.
Il presidente del circolo velico Santa Venere, Gianfranco Manfrida, ha affermato: «E’ l’ottava edizione di un campionato nazionale, importante soprattutto per la rotta, perché parte da Vibo Marina, facendo il giro delle Eolie, passando dallo Stromboli. E’ una regata lunga, di centoventi miglia. La nostra è un’organizzazione collaudata – ha continuato il presidente – e diversi partecipanti sono con noi da tanti anni».

Franco Ranieri

Il presidente ha poi ringraziato il pontile “Marina Carmelo”, spiegando che «si è sempre speso molto per questo tipo di attività. Siamo molto orgogliosi dell’evento, anche perché vi parteciperanno diverse barche, alcune molto importanti». Diciotto saranno le imbarcazioni provenienti da tutta Italia che quest’anno hanno aderito al percorso. Franco Ranieri, titolare del pontile “Marina Carmelo”, ha riferito di essere «onorato di potere ospitare un evento simile. La Cyclops Route rappresenta per la zona motivo di orgoglio. È un’attività importante. Il pontile cerca di dare il suo modesto supporto».


Rosa Ferrone, vicepresidente del circolo, ha infine precisato: «Passeremo tra Lipari, Vulcano e Stromboli. Le previsioni sono abbastanza buone, si prospetta un vento abbastanza leggero. Il vento forte spinge tutti, il vento leggero spinge a delle scelte tattiche». Tutte le barche sono tra di loro diverse, e ci si chiede come sia possibile che possano correre tutte assieme. Sul punto, la vicepresidente ha precisato: «Abbiamo un sistema di rating, quindi di compensi che fanno si che le barche possano arrivare ad essere tutte uguali. Quest’anno ci sono due classi principali: una è la “regata crociera”, e l’altra è la classe “gran crociera”. In essa affluiscono delle barche che sono meno competitive ma hanno comunque uno spirito agguerrito. Nella regata crociera ci sono barche molto competitive che aspirano al titolo di campione italiano. Il campionato si raggiunge con un punteggio di quattro regate scelte nell’ambito del Tirreno o dell’Adriatico».

Articoli correlati

top