domenica,Maggio 19 2024

Il vitigno della Dieta Mediterranea, a Nicotera focus sul “Magliocco canino”

L’appuntamento aprirà una stagione di importanti iniziative che l’amministrazione vuole attivare per favorire dialogo tra le diverse anime della società che si occupano di agricoltura, turismo e valorizzazione delle peculiarità territoriali

Il vitigno della Dieta Mediterranea, a Nicotera focus sul “Magliocco canino”
Nicotera

Si terrà giovedì 18 maggio 2023 alle ore 18.00 presso la sede municipale di Nicotera già Convento dei Domenicani il confronto organizzato dall’Amministrazione del borgo tirrenico guidata dal sindaco Giuseppe Marasco sul tema “Magliocco, e anche canino, da Nicotera verso il mondo”. L’appuntamento aprirà una stagione di importanti iniziative che il governo della cittadina vuole attivare per innescare un dialogo operativo tra le diverse anime della società che si occupano di agricoltura, turismo e valorizzazione delle peculiarità territoriali, partendo da due importanti attrattori: la Dieta Mediterranea e la grande capacità turistica dell’area. [Continua in basso]

Proprio a Nicotera l’antropologo e scienziato americano Alice Keys condusse tra il 1957 e il 1969 lo studio pilota della Dieta Mediterranea di Riferimento che portò alla codificazione di questo importante regime alimentare. E Nicotera rappresenta un tassello importante del sistema turistico della Costa degli Dei, uno dei più attrattivi dell’intera regione.

All’evento sono stati invitati Vitaliano Papillo, Presidente del Gal (Gruppo Azione Locale) Serre Vibonesi, Renato Marvasi, Presidente Associazioni Viticoltori Vibonesi, Maria Teresa Russo docente dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Gennaro Convertini, Presidente dell’enoteca regionale, Casa dei Vini di Calabria, Giovanni Gagliardi, editor di vinocalabrese.it e Giacomo Giovinazzo, Direttore generale del Dipartimento agricoltura della Regione Calabria.

A tirare poi le somme del dibattito, moderato da Domenico Silipo, dell’azienda Casa Comerci di Badia di Nicotera, saranno poi Gianluca Gallo, assessore regionale all’agricoltura e Rosario Varì, Assessore regionale allo sviluppo economico e agli attrattori culturali. Il focus sul Magliocco canino è il punto di partenza di una più vasta progettualità che muove dal vitigno rappresentativo del vibonese e che si propone l’obiettivo di innescare un modello virtuoso per fare dei marcatori distintivi del territorio una leva di sviluppo partendo dal fascino del territorio e dalla sua grande biodiversità.

LEGGI ANCHE: La dieta mediterranea riduce il rischio demenza, la ricerca celebra lo stile alimentare con radici a Nicotera

Articoli correlati

top