lunedì,Dicembre 11 2023

Natuzza Evolo, a Paravati e Taverna commemorato il suo compleanno

Nella chiesa della Villa della Gioia a celebrare la messa è stato il vescovo Attilio Nostro, mentre nella località silana è toccato all’ex viceparroco di Paravati don Pileci

Natuzza Evolo, a Paravati e Taverna commemorato il suo compleanno

Sono stati ricordati con varie celebrazioni religiose i 99 anni dalla nascita della Serva di Dio Natuzza Evolo, morta il primo novembre del 2009 a Paravati, in una stanzetta della casa per anziani “Monsignor Pasquale Colloca”. La ricorrenza è stata commemorata nella grande chiesa della Villa della Gioia del suo paese natio con una messa di suffragio presieduta dal vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Attilio Nostro, a cui hanno partecipato numerosi fedeli provenienti anche da altre regioni d’Italia. Del resto, la mistica con le stigmate calabrese è stata l’artefice della realizzazione delle strutture religioso-socio-assistenziali sorte nella grande spianata della Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” nel corso degli anni. Il presule, nell’occasione, ha tra l’altro esortato i fedeli presenti a non farsi vincere dalle ferite quotidiane che attanagliano la vita di ognuno e ad affidarsi al cuore, rimanendo uniti all’amore di Dio così come ha fatto Natuzza anche quando riviveva la passione di Cristo. Il 23 agosto, nella stessa giornata del suo compleanno, una significativa celebrazione eucaristica si è svolta anche in uno dei luoghi a cui la Serva di Dio era particolarmente legata, nella località silana Cutura di Taverna dove amava soggiornare nel periodo estivo per cercare ristoro dai malanni fisici che l’attanagliavano.

Lì, all’aperto – proprio nella piazza intitolata nell’agosto del 2021 dagli amministratori locali a “Mamma Natuzza” – a concelebrare con altri due sacerdoti la messa in suo suffragio è stato don Giuseppe Pileci, giovane sacerdote per alcuni anni viceparroco di Paravati. Nell’occasione, l’attuale direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e parroco di Santa Domenica di Ricadi ha espresso l’auspicio che l’umile donna – il cui processo di beatificazione è stato ufficialmente avviato dalla Chiesa cattolica nell’aprile del 2019 – venga al più presto elevata all’onore degli altari. Il giorno del compleanno di due anni fa, ad assistere alla cerimonia di intitolazione della piazza alla propria mamma e a svelare il busto che campeggia al centro del luogo pubblico di villaggio Cutura è stato il figlio maggiore di Natuzza, Salvatore Nicolace, purtroppo morto alcune settimane, 78enne, nella “sua” Paravati per un improvviso attacco cardiaco. Dopo la precedente dipartita terrena di Anna Maria e Antonio, in vita rimangono oggi solo gli altri due figli di Natuzza, Angela e Francesco.

LEGGI ANCHE: Paravati, morto Salvatore Nicolace: il figlio maggiore di Natuzza Evolo

Paravati, un anno fa apriva al culto la “grande chiesa” di Natuzza Evolo

All’Unical la lectio magistralis del biografo Marinelli su Natuzza Evolo

top