domenica,Luglio 21 2024

È il giorno di Valentina Crudo, Rombiolo festeggia il suo ritorno a casa dopo mesi di coma

La vocalist vibonese fu coinvolta in uno spaventoso incidente stradale sulla Jonio-Tirreno in cui morirono la cognata, la nipotina e il conducente dell’altra auto. Dopo quasi un anno di cure in bilico tra la vita e la morte il suo paese la riabbraccia

È il giorno di Valentina Crudo, Rombiolo festeggia il suo ritorno a casa dopo mesi di coma
Valentina Crudo

Per quasi dieci lunghi mesi hanno sperato e pregato, trattenuto il fiato e poi gioito a ogni notizia su un suo miglioramento. Oggi, finalmente, potranno riabbracciarla. Gli amici, i familiari, i concittadini di Valentina Crudo si preparano ad accoglierla nella sua Rombiolo, che in questa giornata speciale si veste a festa per darle il “bentornata”. La nota vocalist vibonese infatti farà rientro a casa, dopo il tragico incidente che lo scorso 20 agosto ha sconvolto la sua vita, costringendola a settimane di coma, lottando tra la vita e la morte, e poi a un lungo ricovero riabilitativo nell’Istituto Sant’Anna di Crotone.

A Crotone Valentina è rimasta anche dopo le dimissioni, per continuare a seguire quotidianamente il suo percorso di riabilitazione. Ora un nuovo passo avanti, con il ritorno a casa. L’arrivo a Rombiolo è atteso nel pomeriggio di oggi. Alle ore 19 verrà celebrata una messa di ringraziamento nella chiesa della Madonna del Rosario, ad officiarla sarà il vescovo Attilio Nostro. Al termine della funzione, è previsto un momento di convivialità organizzato in piazza dai familiari della 30enne.  

Leggi anche ⬇️

Un grande abbraccio, da parte di tutta la sua comunità, avvolgerà Valentina dopo i terribili mesi vissuti e la grave perdita patita. Nell’incidente del 20 agosto scorso, lungo la strada Jonio-Tirreno, hanno perso la vita sua cognata Antonella Teramo, 37 anni, originaria di San Calogero e sua nipote Maya, 4 anni. Con loro viaggiavano in auto – di ritorno da una gita domenicale nella Locride – anche il marito di Valentina, Domenico Teramo, e la figlioletta Fatima, anche lei a lungo ricoverata per le ferite riportate. In quel maledetto pomeriggio di fine agosto, la loro auto si è schiantata frontalmente con un’altra vettura, guidata da Domenico Politi, 39 anni di Cittanova, anche lui morto sul colpo.

Una perdita e un dolore impossibili da cancellare. E nella giornata di oggi infatti non mancherà il ricordo di chi non c’è più, insieme alla speranza e alla luce che il ritorno a casa di Valentina e il ricongiungersi di una giovane famiglia portano con sé.

Articoli correlati

top