Il club di fuoristrada di Serra dona Dpi all’ospedale “San Bruno”

I soci del gruppo “I fanatici delle Serre 4x4” hanno voluto dare il loro contributo consegnando numerosi dispositivi nelle mani dei sanitari del presidio
I soci del gruppo “I fanatici delle Serre 4x4” hanno voluto dare il loro contributo consegnando numerosi dispositivi nelle mani dei sanitari del presidio
Informazione pubblicitaria
La consegna del materiale al San Bruno
Informazione pubblicitaria

Ancora donazioni di preziosissimi dispositivi di protezione individuale, in piena emergenza coronavirus, all’indirizzo dell’ospedale di Serra San Bruno. L’ultima in ordine di tempo è quella effettuata grazie alla generosità dei soci del club di “fuoristradisti” I fanatici delle Serre 4×4, che proprio nella cittadina della Certosa ha sede e conta 20 membri. Gli stessi che hanno raccolto 700 euro con i quali si è provveduto all’acquisto di 100 camici in Tnt, 100 cuffie, 200 cappellini, 6 paia di occhiali protettivi e 190 mascherine. Materiale ricercatissimo in questo peridio e non facilmente reperibile considerate le innumerevoli richieste. Il tutto è stato consegnato nella mattinata di ieri alla direzione sanitaria dell’ospedale di Serra San Bruno che ha accolto l’inaspettata fornitura con apprezzamenti e riconoscenza. Dal club un sentito ringraziamento a quanti hanno offerto il proprio contributo.   

Informazione pubblicitaria