Emergenza Covid, salta a Zungri la tradizionale Fiera

Il primo cittadino, di concerto con polizia municipale, Protezione civile e consiglieri comunali decide di rimandare l’evento al prossimo anno a tutela della salute pubblica
Il primo cittadino, di concerto con polizia municipale, Protezione civile e consiglieri comunali decide di rimandare l’evento al prossimo anno a tutela della salute pubblica
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

di Antonio Fiamingo

Il sindaco di Zungri Francesco Galati, di concerto con la polizia municipale, i rappresentanti della Protezione civile comunale, i gruppi consiliari di maggioranza ed opposizione, ha comunicato ufficialmente la decisione definitiva sulla storica fiera del 3 agosto in paese.

«Si comunica alla cittadinanza – si legge nella nota diramata dal sindaco – e a tutti gli operatori commerciali, che nei giorni scorsi si è tenuta una riunione tecnica con la polizia municipale, i rappresentanti della Protezione civile comunale, i gruppi consiliari di maggioranza ed opposizione, per verificare la fattibilità organizzativa della tradizionale fiera del 3 agosto in base alle disposizioni governative e regionali per il contenimento del Covid-19. Sono state considerate tutte le ipotesi per poter organizzare e gestire gli assembramenti e i flussi di visitatori in sicurezza, secondo le direttive sanitarie e di legge. Valutate tutte le difficoltà oggettive si è giunti alla decisione che non è possibile organizzare la fiera del 3 agosto in sicurezza e nel rispetto della legge. Pertanto abbiamo ritenuto che la priorità, quest’anno, debba essere la tutela della salute pubblica e la minimizzazione del rischio di focolai infettivi, focolai che purtroppo stanno nascendo un pò ovunque.
Quindi con il presente comunicato si informa ufficialmente ed in maniera definitiva, che la Fiera del 3 agosto non si svolgerà. Nella certezza di avere assunto la decisione migliore per la tutela della salute di tutti e nella consapevolezza che la manifestazione fieristica si organizzerà senza limitazioni il prossimo anno, auguro a tutti – conclude il primo cittadino – una festa della Madonna della Neve all’insegna della comunione spirituale e della preghiera affinché si possa ritornare al più presto alla normalità».

Informazione pubblicitaria