Itg e Iti di Vibo, l’Open day si fa online

Gli istituti superiori diretti da Maria Gramendola espongono la propria offerta formativa attraverso la piattaforma Meet. Tra le novità il Patentino della robotica e lo Sportello piscologico per superare i disagi da lockdown
Gli istituti superiori diretti da Maria Gramendola espongono la propria offerta formativa attraverso la piattaforma Meet. Tra le novità il Patentino della robotica e lo Sportello piscologico per superare i disagi da lockdown
Informazione pubblicitaria
L'Istituto tecnico industriale di Vibo

Nell’ambito delle iniziative per l’orientamento in ingresso, l’Iis Itg e Iti di Vibo Valentia, propone una serie di incontri online, attraverso la piattaforma meet, finalizzati alla scelta del percorso scolastico secondario di secondo grado e rivolto a studenti delle ultime classi della scuola secondaria di primo grado e alle loro famiglie che in questo momento si trovano a scegliere il percorso di studi per il prossimo A.s. 2021-‘22. Le iscrizioni saranno attive sulla piattaforma del Miur, appositamente dedicata, dal 4 al 25 gennaio 2021.

Sette gli indirizzi che arricchiscono l’offerta formativa dell’Istituto: Elettronica ed elettrotecnica; Informatica e telecomunicazioni (diurno e serale); Chimica materiali e biotecnologie sanitarie; Meccanica, meccatronica ed energia; Grafica e comunicazione per il Tecnico Industriale e Costruzioni, ambiente e territorio (diurno e serale) e Agraria, agroalimentare ed agroindustriale per il Tecnico per Geometri.

«La nostra è una scuola che è cresciuta in maniera veloce in questi ultimi anni – dichiara il dirigente scolastico Maria Gramendola -, siamo un istituto tecnologico pertanto seguiamo i veloci cambiamenti della società e cerchiamo di stare al passo, fornendo ai nostri studenti gli strumenti per decodificare i problemi trovando soluzioni. Anche in questa difficile fase storica nella quale la pandemia sembrava volesse arrestare la nostra azione formativa, la scuola non si è fermata, anzi ci siamo reinventati, abbiamo cercato soluzioni alternative ma non per questo meno valide. I laboratori, per esempio, che costituiscono uno dei nostri punti di forza, oggi sono labinair, ovvero laboratori virtuali all’interno dei quali i nostri ragazzi possono tranquillamente continuare ad apprendere».

Quindi, prosegue: «Ma ci sono tante altre novità che arricchiscono l’offerta formativa del nostro istituto come per esempio la possibilità di conseguire il Patentino della robotica che costituisce un vero e proprio passaporto verso il mondo del lavoro. Si tratta di una certificazione di uso e programmazione di robot industriali riconosciuta a livello internazionale; la robotica e l’industria 4.0 sono già parte delle nostre vite ed è fondamentale formare le nuove generazioni su questo tema. Gli studenti potranno quindi ottenere una certificazione equiparata a quella dei professionisti sostenendo un esame al termine di un percorso di formativo».

Inoltre, proprio nei prossimi giorni, «sarà attivo lo sportello di ascolto psicologico, rivolto a studenti, genitori e personale della scuola e che costituirà un valido supporto per fronteggiare gli eventuali disagi  derivanti  dall’ emergenza da Covid-19 e prevenire l’insorgere di forme di malessere psico-fisico. L’invito, dunque, è quello di venire a conoscere la nostra scuola, seppure in modo virtuale» ha concluso il dirigente scolastico».