Carattere

Il calciatore torinese giunge in città grazie agli ottimi rapporti che si sono instaurati fra la società di via Piazza d’armi e il club granata

Stefano Tindo con la maglia del Torino
Sport

L’asse Torino-Vibo riserva un nuovo acquisto per la Vibonese. Da oggi Stefano Tindo è a tutti gli effetti un calciatore rossoblù. Nato a Torino il 5 aprile del 1997, il neo acquisto della Vibonese giunge in città grazie agli ottimi rapporti che si sono instaurati fra le due società e che vengono portati avanti ormai da mesi dal direttore sportivo Marcello Battaglia.

Da 11 anni nel Settore giovanile del club granata, dov’è arrivato a giocare fino alla Primavera, Stefano Tindo per la prima volta si trova a giocare lontano da casa. «E per me - si presenta subito il centrocampista piemontese - si tratta senza dubbio di una grande occasione di crescita sotto molteplici aspetti, in particolare dal punto di vista mentale. La Vibonese è una società che consente ai giovani di migliorare e di intraprendere nuovi percorsi che sono fondamentali per crescere ancora. Per quanto mi riguarda arrivo a Vibo con tante motivazioni. So che c’è qualche speranza di ripescaggio e questo rappresenterebbe un eventuale aspetto positivo, ma a prescindere dalla categoria sono felice di aver fatto questa scelta».

Stefano Tindo predilige giocare davanti alla difesa. «Quello è il ruolo per me più congeniale - spiega - ma ho anche giocato da interno sinistro di centrocampo. Ad ogni modo mi metterò al servizio della squadra e del tecnico con tanta umiltà, garantendo massimo impegno e tanta determinazione».

Seguici su Facebook