Carattere

I giallorossi muovono la classifica dopo un mese nero ma rimediano in casa l’undicesima sconfitta consecutiva. Sotto di due set Marra e compagni portano la gara al tie-break per poi arrendersi agli ex Barone e Buti

Un'azione di Vibo-Monza
Sport

Cercata, voluta, sfumata di un soffio. La Tonno Callipo Calabria sfodera la gara della vita, inseguendo una vittoria che manca ormai da 11 turni in campionato e che non arriva neppure contro la Gi Group Monza, in casa, nel turno infrasettimanale della quarta di ritorno. Nonostante Vibo trovi la forza di reagire ai due set di svantaggio e prolunghi il match fino al tie break, al PalaValentia passano i lombardi degli ex Barone e Buti, ma a coach Valentini e ai suoi non si può certo rimproverare di non averci provato come non mai.  

La squadra di Falasca ha fatto leva su una buona prova corale e sulle individualità di Dzavoronok e Finger. L’opposto ceco è stato autore di una prestazione solida (22 punti con il 59%) che gli è valsa il premio di Mvp della partita. Alla Tonno Callipo non è bastato il cuore, il carattere, la voglia di risalire la china. Marra e Lecat i trascinatori di una squadra che è tornata a fare punti (non accadeva dal match del 10 dicembre 2017 contro Trento) e che ha lottato davanti ad un pubblico che non ha mai smesso di incitare la squadra. Al fischio d’inizio, Monza in campo con Walsh al palleggio, Finger opposto, Buti e Beretta al centro, Botto e Dzavoronok di banda, Rizzo libero. Tonno Callipo con Coscione al palleggio, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Lecat e Massari in posto 4, Marra libero. 

La partita. Equilibrio tra le due squadre in avvio di primo set. Vibo si mette davanti sull’8-7 ma Monza tiene agevolmente il passo portandosi a sua volta in vantaggio sul 15-16. Dzavoronok spinge dai nove metri e Monza trova l’allungo sul 17-20. L’ex Buti tiene davanti i suoi 19-21. Ci prova Verhees per Vibo (20-21). L’attacco out di Patch regala però il primo set-point ai lombardi sul 21-24. Botto vanifica una palla set e Massari tiene in corsa Vibo con lo smash del 23-24. A chiudere però è Dzavoronok (23-25).  

Vibo in difficoltà nel secondo set soffre la spavalderia di Monza che macina da subito gioco e punti guadagnando un buon vantaggio sul 13-17. Dzavoronok mette a terra il pallone del 15-21. Massimo distacco Monza sull’errore di Vibo del 15-22. I lombardi si mantengono a debita distanza a muro (16-23) e vanno al set point. Vibo annulla la prima palla utile ma a chiudere è Finger (17-25).   

Tonno Callipo più reattiva nel terzo set. Costa firma il 7-4 per i padroni di casa. Vibo cresce anche a muro e in battuta e si porta sul 10-4. Sull’errore in battuta ospite i giallorossi doppiano Monza 12-6 ed Antonov trova il punto dai nove metri per il 13-6. Vibo completamente padrona del campo, con Lecat si porta sul 17-9 e con Patch trova il mani fuori del 18-9 e il successivo 19-9. Dzavoronok prova a guidare la rimonta con il punto del 21-15. Costa e Lecat replicano (23-15) e la Callipo va al suo primo set point con Antonov sul 24-16. Chiude sempre Antonov a muro sul 25-17.   

Mantiene la carica Vibo nel quarto set e con Patch si porta sul 5-2 in avvio. Monza recupera con un buon break di 3 punti cui replicano Verhees e Patch (10-7). Il Gi Group insiste e trova la parità sul 10-10. Vibo davanti sul 17-15. Al set point ci arriva prima Vibo con l’ace fortunoso di Lecat (24-22). Chiude Verhees ed è tie-break.   

Il quinto set è un susseguirsi di emozioni con Vibo che soffre in avvio ma ricuce lo svantaggio sul 9 pari. Un erroraccio in fase di impostazione ridà slancio a Monza (9-11). Il finale s’infiamma: Monza al match point sul 13-14. Lecat prolunga la sfida ma a chiudere i giochi sono gli ospiti (14-16).   

La voce dei protagonisti
Davide Marra (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Abbiamo sempre lottato punto a punto, ci è mancato davvero poco, ad eccezione del secondo set. Purtroppo alcune situazioni non siamo riuscite a portarle a casa e Monza, che ha disputato una buona partita, ne ha approfittato. Dobbiamo crescere nei momenti in cui andiamo in difficoltà, dobbiamo essere sempre bravi a rimanere attaccati all’avversario”

Marco Rizzo (Gi Group Monza): “E’ stata una battaglia stasera, siamo stati bravi a portare a casa il risultato su un campo difficile. Stiamo crescendo molto, sapevamo che ci serve pazienza per lavorare e fare bene in partita”

Il tabellino della partita:

Tonno Callipo Vibo 2

Gi Group Monza 3

(23-25, 17-25, 25-17, 25-23, 14-16)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 9, Coscione 4, Marra (L), Lecat 18, Izzo, Antonov 10, Massari 9, Domagala, Verhees 9, Patch 15, Presta. Non entrati: Corrado, Torchia (L2). Allenatore: Valentini 

GI GROUP MONZA: Buti 10, Dzavaronok, 22, Brunetti (L2), Finger 22, Shoji, Walsh 3, Rizzo (L), Botto 10, Terpin, Beretta 2, Barone 2, Plotnytskyi 4. Non entrati: Langlois, Hirsch. Allenatore: Falasca

ARBITRI: Luca Saltalippi e Simone Santi.

NOTE: Durata set: 32’, 28’, 27’, 33’, 24’; tot.: 144’. Tonno Callipo Vibo: bs 13, ace 5, muri 10, err. 24, att. 47%, ric. 54% (25% prf); Gi Group Monza: bs 23, ace 4, muri 9, err. 26, att. 48%, ric. 52% (20% prf). Mvp: Michal Finger