domenica,Giugno 20 2021

Emergenza spazzatura, “lordazzi seriali” in azione anche a Ionadi

L’amministrazione guidata dal sindaco Arena costretta agli straordinari per ripulire il territorio dalla spazzatura abbandonata dai “lordazzi” per strada

Emergenza spazzatura, “lordazzi seriali” in azione anche a Ionadi
Il sindaco di Ionadi Antonio Arena
Il sindaco Arena

Lordazzi seriali in azione nel Comune di Ionadi, costretto ancora una volta a fare gli straordinari per ovviare al disagio provocato dalle buste di spazzatura colpevolmente abbandonate ai bordi della strada. Nonostante i richiami, gli ormai periodici interventi dell’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Arena e i relativi inviti a utilizzare il servizio di raccolta differenziata a domicilio, infatti, gli appassionati del lancio della busta dal finestrino della auto continuano a praticare il loro “sport” preferito imperterriti. Il risultato, dopo un po’ di tempo tutto ritorna come prima, cioè con tratti di strada letteralmente attorniati da sacchetti d’immondizia.

«Ancora una volta – sottolinea al riguardo il primo cittadino di Ionadi – l’amministrazione comunale con la collaborazione del personale addetto che ringrazio, fa tutto il possibile per mantenere decoroso il proprio territorio. Purtroppo gli incivili non mancano da nessuna parte. Credo che ora tocchi ai cittadini contribuire a fare in modo che tutto questo non si ripeta, ognuno come meglio può». Chiaro l’invito del sindaco Arena ad utilizzare al meglio il servizio porta a porta e a denunciare eventuali “sporcaccioni” colti in flagrante. I tratti ripuliti nelle ultime ore sono stati quelli di Viale della Pace, a Ionadi centro, e di zona Bitonto, nella frazione Vena. Tra i “trofei” portati via dagli addetti (sic), anche un materasso e una lavatrice. Il Comune di Ionadi non è il solo che si ritrova costretto a fare i conti con l’abbandono indiscriminato della spazzatura sul territorio, anzi. Tale problematica, oltre a deturpare e a inquinare l’ambiente, comporta anche un notevole aumento dei costi del comparto. La lievitazione della spesa si ripercuote, inesorabilmente, sulle bollette che la popolazione si ritrova costretta annualmente a pagare.

A Mileto, al riguardo, nei giorni scorsi uno di questi incivili è stato immortalato dalle telecamere installate sul territorio. La speranza, a questo punto, è che anche a Ionadi qualcuno di essi venga individuato grazie al sistema di videosorveglianza da poco in funzione e, quindi, costretto a pagare una salata multa che lo porti a non ripetere gesti del genere. Tra i problemi affrontati dal sindaco Arena, anche quello dell’eccessivo uso del sacco nero per la raccolta dell’indifferenziata. In questo contesto, nella giornata di oggi il Comune ha avviato il controllo del materiale inserito in questi sacchetti, con tanto di mancato prelievo e rischio di relativa multa in caso di riscontro di difformità.

top