Piscopio invasa dai topi, disagi a non finire

Cittadini costretti a restare tappati in casa e a non poter aprire neanche le finestre. Il sindaco di Vibo, Elio Costa, e gli uffici comunali invitati ad intervenire

Cittadini costretti a restare tappati in casa e a non poter aprire neanche le finestre. Il sindaco di Vibo, Elio Costa, e gli uffici comunali invitati ad intervenire

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Disagi a non finire a Piscopio a causa della massiccia presenza di topi. Una situazione ormai fuori controllo che non lascia dormire sonni tranquilli ai residenti. Intere zone, come via Giampiero, sono costrette a dover fare i conti con i roditori senza che nessun serio intervento da parte del Comune di Vibo Valentia sia stato sinora adottato, nonostante da oltre cinque mesi i cittadini reclamino una derattizzazione e denuncino il problema con appelli continui a “palazzo Luigi Razza”. Residenti spaventati persino ad aprire le finestre di casa per paura che i topi si infilino dentro, mentre i soldi spesi dai privati in esche e topocidi vari non si contano più. I cittadini chiedono a questo punto che sul posto si rechi personalmente il sindaco Elio Costa a constatare di persona la grave situazione igienico-ambientale. Ai topi nelle ultime settimane si sono uniti inoltre pure i serpenti. Roba da terzo mondo e che fa indignare giovani, adulti, anziani e bambini costretti a convivere con situazioni che si credeva appartenessero ormai solo ad un lontano passato. Chi ha responsabilità nel settore intervenga. Ed al più presto anche. 

Informazione pubblicitaria