sabato,Settembre 18 2021

Rifiuti lasciati per strada, a Briatico è lotta agli incivili: «Aiutateci a scovarli»

Dalle foto-trappole al messaggio ai cittadini. I comuni della costa chiedono di mantenere puliti i territori per una questione di salute e tutela ambientale

Rifiuti lasciati per strada, a Briatico è lotta agli incivili: «Aiutateci a scovarli»
Briatico, zona marina

Da materassi logori a elettrodomestici arrugginiti. Finanche sedie e mobiletti. Le discariche a cielo aperto sparse per l’intero territorio provinciale rappresentano un problema di salute e tutela ambientale. Lo sanno bene i sindaci che, in più occasioni denunciano pubblicamente situazioni di degrado assoluto. Il tutto, nonostante l’impegno degli operatori ecologici che si adoperano per la pulizia delle strade.

L’appello del sindaco Vallone

A Briatico il quadro generale assume contorni paradossali. A Punta Safò, tra le località più frequentate durante la bella stagione, alle 6.30 del mattino passano gli addetti alla raccolta rifiuti e ripuliscono. Poco più tardi, prima delle 9, compaiono nuovi rifiuti con tanto di sacchetti sparsi lungo la strada.

Il sindaco Lidio Vallone ha avviato una vera e propria battaglia contro l’inciviltà e proprio attraverso la pagina social del Comune, l’intera amministrazione ha deciso di lanciare un appello alla comunità: «Gli operatori sono stremati! Aiutateci a scovare gli incivili». Non solo Punta Safò ma anche altre aree del centro costiero subiscono il medesimo destino: «Una popolazione intera- rimarcano dal Comune – non può subire questo affronto da chi non ama il territorio e, soprattutto, disconosce le regole».  

Rifiuti ingombranti rimossi a Favelloni, foto del sindaco Mazzeo su fb

Le foto-trappole a Favelloni

Non va meglio a Cessaniti. Nella frazione Favelloni capita spesso (specie in estate) che cumoli di rifiuti vengano posizionati con il favore della notte, nell’area presso la chiesa della Madonna del Lume. Lo spettacolo è indecoroso e si erge proprio all’ingresso del paese. A bonifica effettuata, il primo cittadino Francesco Mazzeo ha annunciato il posizionamento delle foto-trappole al fine di scoraggiare ulteriori episodi di deturpamento degli spazi pubblici.

Articoli correlati

top