Acqua sporca a Filandari e frazioni, la denuncia di Artusa

Il consigliere comunale della Lega pone l’accento sulle condizioni in cui il liquido arriva nelle abitazioni: «sporco e maleodorante» preannunciando segnalazioni a Procura e Asp 

Il consigliere comunale della Lega pone l’accento sulle condizioni in cui il liquido arriva nelle abitazioni: «sporco e maleodorante» preannunciando segnalazioni a Procura e Asp 

Informazione pubblicitaria
L'acqua che arriva a Scaliti
Informazione pubblicitaria

Dai rubinetti di molte abitazioni delle frazioni di Filandari scorre acqua sporca. È quanto denuncia il consigliere comunale della Lega, Francesco Artusa, aggiungendo che «non è la prima volta che accade, ma i cittadini ora sono giustamente preoccupati e irritati. Preoccupati per la loro salute e quella dei loro familiari; irritati per la beffa che il Comune riserva loro. Di salato, sporco e con odore di fogna, non c’è solo l’acqua, ma anche le bollette che sono pervenute alle famiglie. Si pagano canoni altissimi – denuncia Artusa – per avere in cambio acqua maleodorante. Non prova vergogna – si chiede -, l’Amministrazione per questa situazione emergenziale visto che c’è di mezzo la salute?». Sulla gestione dell’acqua, «che nel nostro territorio abbonda, basti pensare tutti i serbatoi abbandonati, devo prendere atto del primo grande fallimento di questa Amministrazione che ha dimostrato di non capire i bisogni primari della gente, privilegiando interventi di facciata che nulla danno ai cittadini. Domani presenterò un esposto urgente alla Procura e Asl di Vibo. C’è in ballo la salute pubblica». Sul caso lo stesso Artusa ha già fatto protocollare un’interrogazione consiliare rivolta al sindaco Rita Fuduli

Informazione pubblicitaria