mercoledì,Ottobre 27 2021

Immondizia e pecore: Briatico alle prese con i soliti problemi pure nella coda dell’estate

L’impegno del sindaco: «È stata una stagione d’inferno, sempre ad intervenire contro gli incivili. E non è finita». E adesso? «Tornerò dai carabinieri»

Immondizia e pecore: Briatico alle prese con i soliti problemi pure nella coda dell’estate
Lidio Vallone

«Abbiamo passato una estate d’inferno. Sempre a mandare camion e netturbini a ripulire quello che gli incivili lasciavano. Coglieremo anche questa ennesima segnalazione ed interverremo, pure in giornata se possibile». Il sindaco di Briatico Lidio Vallone si mostra sì provato ma non rassegnato. La nostra redazione chiede ragguagli su ciò che l’amministrazione comunale intende fare per rimuovere i nuovi cumuli di immondizia comparsi lungo le spiagge in questa coda d’estate. «Il problema non è tanto rimuovere i rifiuti – spiega il primo cittadino – ma far sì che questi incivili non reiterino questi comportamenti che provocano un danno ambientale evidente, ma macchiano anche l’immagine di un tratto di costa bellissimo e di grande attrattività per i turisti. Da parte nostra, vi assicuro, le abbiamo tentate tutte, anche attraverso la sistemazione di telecamere…».
Qualcuno è stato colto in flagranza ad insozzare ed è stato segnalato alle autorità e sanzionato. «Altri è stato impossibile identificarli – continua Vallone – perché probabilmente è gente di fuori. Quindi, quando ci siamo recati dai carabinieri, i carabinieri stessi ci hanno spiegato quanto sia complicato colpire questi soggetti se diventa impossibile capire chi siano». [Continua in basso]

C’è un altro problema con il quale l’amministrazione briaticese deve misurarsi. È legato al reiterato passaggio di un gregge di pecore in località Piana di Vadi. Invade, insozza, crea disagi in una zona residenziale di pregio. «È una circostanza che ci è stata segnalata da tempo e che abbiamo provato, anche in questo caso, ad affrontare di petto – continua il sindaco –. Abbiamo provveduto a contattare i proprietari, abbiamo emesso un’apposita ordinanza, abbiamo segnalato tutto ai carabinieri. Ritenevamo che il problema da qualche tempo fosse risolto, ma se giungono anche a voi organi di informazione segnalazioni che vanno in una direzione diversa allora vuol dire che la questione è aperta. Tornerò dalle forze dell’ordine – chiosa il sindaco – e lo farò tempestivamente, sperando di risolvere una volta per tutte la problematica legata al passaggio di questo gregge che doveva essersi già trasferito, in base a quello che avevamo prescritto, nella zona del Poro».

Articoli correlati

top