mercoledì,Ottobre 27 2021

Vibo Marina: la “strada del degrado”, tra rifiuti, miasmi e voragini

La via di collegamento tra il centro abitato e l’ex cementificio trasformata in una discarica a cielo aperto. Cadute nel vuote le segnalazioni dei cittadini

Vibo Marina: la “strada del degrado”, tra rifiuti, miasmi e voragini
Vibo Marina cumuli di rifiuti lungo la strada

A Vibo Marina, tra la ferrovia e il viale delle Industrie, corre una via di collegamento tra il centro abitato e l’ex cementificio. La toponomastica comunale non riporta alcun nome, ma potrebbe tranquillamente essere intitolata “via del Degrado”. Quando si percorre, in auto o a piedi, questa arteria abbastanza trafficata soprattutto dagli automezzi, si ha la sensazione di essere stati catapultati in una strada periferica lasciata nell’abbandono, quando in realtà si tratta della strada parallela ad un’arteria urbana, viale dell’Industria, che attraversa gran parte dell’abitato della cittadina costiera. [Continua in basso]

Vibo Marina voragini lungo la strada

“Via del degrado”

“Via del Degrado”  rappresenta, fra l’altro, un collegamento viario contiguo ad importanti strutture sportive come il palazzetto dello sport e la piscina comunale. Nonostante le innumerevoli e ripetute segnalazioni, nulla è stato fatto per bonificare l’area.

Una discarica a cielo aperto

Cumuli di rifiuti di ogni tipo ai bordi della carreggiata; un tratto di strada completamente dissestato in cui s’incontra quella che, troppo eufemisticamente, potrebbe essere chiamata buca ma che in realtà è un autentica voragine; erbacce e canneti che invadono la carreggiata e, a metà percorso, il famigerato fosso che, prima di sfociare in mare,  si è trasformato in una maleodorante palude infestata da insetti. Le foto a corredo dell’articolo non lasciano spazio all’immaginazione. [Continua in basso]

Erbacce e canneti invadono la carreggiata

Un degrado persistente nonostante gli interventi messi in atto a più riprese, anche se limitatamente alla rimozione dei cumuli dei rifiuti abbandonati ai bordi della strada. Ma la madre degli  stupidi, e anche degli incivili, si sa, è sempre incinta. Una grave situazione ambientale al limite della sopportazione da parte dei residenti, ma anche una fonte di pericolo per i molti automobilisti che utilizzano questa arteria per i loro spostamenti.

Articoli correlati

top