Bollettino del Mare: al via la collaborazione fra Guardia Costiera e Pubbliemme

Per il secondo anno, la Capitaneria di Porto di Vibo Marina avvia la campagna di comunicazione di servizio utile in particolare per naviganti, bagnanti, pescatori e turisti girata all’interno della sala operativa

Per il secondo anno, la Capitaneria di Porto di Vibo Marina avvia la campagna di comunicazione di servizio utile in particolare per naviganti, bagnanti, pescatori e turisti girata all’interno della sala operativa

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il mare è risorsa, genius loci, valore fondante ed identitario. Ma è anche e soprattutto patrimonio da difendere, tutelare e valorizzare. L’energia del territorio dove viviamo e lavoriamo trae forza dal Mar Tirreno. Sono loro i veicoli di tanta parte dell’economia: trasporti, turismo, logistica, pesca. Gli attori più dinamici, i protagonisti del nostro Sud, della Calabria che lavora e che produce, ne sono consapevoli. Ed è per questo che proprio al mare dedicano attenzione, risorse, iniziative. In questa prospettiva fatta di progettualità ed investimenti, si inserisce da tempo il Gruppo Pubbliemme che al mare ha sempre dato il rilievo e l’attenzione che merita, ponendolo al centro di una serie di contenuti e contributi veicolati dai media del Network LaC.

Informazione pubblicitaria

Valorizzare, difendere, rafforzare. In tale strategia, valorizzare questa risorsa risponde a criteri di rafforzamento identitario e valorizzazione del territorio e per perseguirla è stato dato avvio ad una nuova collaborazione con la Guardia costiera e precisamente con il comando territoriale Capitaneria di Porto di Vibo Marina, che si tradurrà nella produzione e messa in onda, da parte del Network LaC, di un bollettino del mare affidato agli esperti militari in forze al comando, girato nel cuore della sala operativa vibonese.  [Continua dopo la pubblicità]

Un segno di fiducia, da parte delle forze preposte al controllo della navigazione e della difesa del nostro mare, non inedito: due anni fa, infatti, analoga iniziativa aveva arricchito il format LaC “Viaggiare”, permettendo al network di fornire, per tutta la stagione estiva, previsioni ad hoc e consigli per la navigazione di grande utilità ed interesse, sia per i diportisti che per chi, con il mare, vive e lavora. 

Questa seconda campagna di comunicazione di servizio, avverrà sotto l’occhio vigile del comandante di fregata Giuseppe Spera, massima autorità del compartimento marittimo che comprende Vibo, Catanzaro, Cosenza e Potenza, e che si estende per 240 chilometri, comprendendo quattro province e 36 comuni della fascia tirrenica tra Basilicata e Calabria.

Bollettino del mare, un servizio ad ampio raggio. Obiettivo, la messa in onda ed in rete, ogni settimana, di un bollettino dei naviganti destinato a tutti i media del network LaC per fornire ad operatori di categoria e turisti da diporto, bagnanti e pescatori, un quadro puntuale delle condizioni del mare con un occhio anche alla frequentazione delle spiagge calabresi nell’arco della settimana, accompagnato da consigli per chi va per mare. 

Alla vigilia delle prime registrazioni del bollettino, realizzate nella sala operativa della Capitaneria vibonese da operatori e registi del network LaC con ufficiali esperti della materia, soddisfazione è stata espressa dal presidente del Gruppo Pubbliemme Domenico Maduli, editore del network. “Grazie all’avvio di questa seconda e nuova fase di collaborazione con la Guardia Costiera-Capitaneria di Porto di Vibo Valentia, ci confermiamo oggi interlocutori autorevoli e di riferimento primario. Il Gruppo ed il Network dimostrano, ancora una volta, di essere interpreti fedeli del dialogo tra il cittadino e le istituzioni. Un messaggio che siamo capaci di far nostro – spiega Maduli – potenziandolo e rilanciandolo, grazie ad una piattaforma di professionisti e risorse tecniche competitivi e in costante crescita. La rinnovata fiducia da parte della Capitaneria vibonese ci darà ancora una volta l’opportunità di organizzare, puntualizzare e valorizzare il messaggio che dalle autorità militari raggiungerà i cittadini. E, come sempre, lo faremo in modo chiaro, diretto e incisivo. Si tratta di un servizio la cui erogazione ci rende orgogliosi, sia per la fiducia riposta in noi, sia per l’importanza del messaggio che si va a diffondere. Conoscere le condizioni del mare, le previsioni che lo interessano, è forse la branca della meteorologia più delicata e strategica. Conoscerla significa conoscere il nostro mare, il nostro patrimonio”.

Il via atteso a giorni. La prima registrazione del bollettino, prevista nei prossimi giorni, permetterà di poter fruire del servizio già dal prossimo fine settimana. Orari e altre informazioni, verranno veicolate puntualmente attraverso tutti i media afferenti al network.