venerdì,Maggio 20 2022

Le “4 R” per salvare l’ambiente, l’iniziativa del Lions a Vibo – Foto

L’incontro all’Istituto professionale di Stato “Enrico Gagliardi” con gli studenti - futuri ristoratori, operatori e manager dell’accoglienza turistica - pronti a portare avanti la battaglia contro lo spreco alimentare e favorire il riciclo

Le “4 R” per salvare l’ambiente, l’iniziativa del Lions a Vibo – Foto

Le quattro “R” per salvare l’ambiente: recupero, riciclo, riduzione e riutilizzo. Questo il titolo estremamente esplicativo del convegno tenuto stamane nell’aula Magna dell’Istituto professionale di Stato “Enrico Gagliardi” di Vibo Valentia. Un evento promosso dal Lions club, distretto 108 ya, per affrontare il tema dello spreco alimentare con gli studenti che si stanno formando proprio nel campo della ristorazione e dell’accoglienza turistica. In particolare, gli studenti hanno presentato il risultato del percorso “Recupero e Riutilizzo degli scarti e degli avanzi di cucina”, elaborando un piatto – un dolce, caso di specie – dedicato a “Vibo Capitale del Libro 2021”. [Continua in basso]

L’evento alla fine è stato sigillato dal dolce ispirato alla rassegna del libro che ha visto protagonista Vibo, a cui hanno partecipato il sindaco dell’amministrazione comunale di Vibo, Maria Limardo, l’assessore alla Cultura Daniela Rotino e altri componenti della Giunta. Si tratta di una vecchia ricetta rivisitata e ricreata per l’evento e dedicata a “Vibo Capitale del libro” i cui ingredienti principali sono stati il pane raffermo, latte, cacao, frutta secca (mandorle, e noci). Il dolce e i piatti sono stati presentati dalle alunne della V E Teresa Marasco e Alessia Pantano. Una mattinata intensa per gli studenti che hanno preso consapevolezza dell’importanza delle 4R, recupero, riciclo, riduzione, riutilizzo, grazie all’ appassionata relazione esposta da Sergio Esposito, Presidente del club service nazionale sulla 4R. Come gesto concreto per la salvaguardia dell’ambiente ha donato a tutti i presenti, studenti, docenti e i tanti ospiti del Lions club di Vibo, oltre 100 persone, una bottiglietta di alluminio. La sua è stata una vera lectio magistralis, cercando sensibilizzare gli studenti ad avere attenzione alla questione ambientale, soprattutto per quanto riguarda alcuni comportamenti virtuosi nella preparazione in cucina e iniziative significative per aiutare le persone bisognose con il cibo di scarto, citando una serie di dati, ma anche spiegando concretamente le azioni da compiere nella vita di tutti i giorni.

Il progetto è partito grazie ad una intuizione di Antonio Fuscaldo quando rivestiva il ruolo di Governatore del Distretto 108Ya (Campania, Basilicata e Calabria) nell’anno 2015-2016 ha lanciato idea che poi è stata abbracciata da tutti i distretti in Italia (17) nel 2020 diventando service nazionale. Un prima volta per questo distretto. Lo ha raccontato lo stesso Fuscaldo nel suo intervento, sottolineando che alle classiche 4R bisogna aggiungere forse quella più importante, il Rispetto, sia verso la natura che verso gli esseri umani.

Come riconoscimento alla scuola per l’ospitalità e la qualità del servizio è stata offerta una targa che testimonia l’iniziativa consegnato al dirigente scolastico Pasquale Barbuto. Il dirigente nel suo intervento ha sottolineato in primo luogo che il tema dello spreco alimentare (secondo stime si aggira intorno al 30 %) è strettamente connesso a quello della fame nel mondo e quindi ha un impatto drammatico sulle condizioni di tanta parte dell’umanità. [Continua in basso]

Tra i saluti istituzionali l’intervento del presidente del Lions Club di Vibo Biagio Mazza, poi quello di Massimo Serranò (Presidente XI circoscrizione Distretto 108Ya), entrambi hanno messo in luce l’importanza del rispetto e l’eccellente lavoro che si sta portando avanti nell’istituto alberghiero Gagliardi, a tal punto che il Lions club di Vibo ha organizzato ben tre eventi in pochi giorni. A presentare e coordinare gli interventi Michela Tulino, Componente del Comitato Service sulle 4R, anche lei si è soffermata sull’importanza di investire sulla formazione culturale e pratica della 4R.

top