martedì,Agosto 9 2022

Contrada Vaccaro a Vibo, l’assessore Bruni: «Cittadini abbandonati? L’attenzione è massima»

Il componente della giunta Limardo con delega all'Ambiente assicura che nei prossimi giorni si procederà con il decespugliamento. E sulla questione mastelli per i rifiuti: «Pronto a consegnarli domani ma le tasse si pagano»

Contrada Vaccaro a Vibo, l’assessore Bruni: «Cittadini abbandonati? L’attenzione è massima»
I palazzi di contrada Vaccaro e, nel riquadro, l'assessore Bruni
Marciapiedi infestati dalle erbacce e buche sull’asfalto a contrada Vaccaro

«I cittadini si sentono abbandonati? L’attenzione su contrada Vaccaro è massima». Risponde così l’assessore all’Ambiente del Comune di Vibo Valentia, Vincenzo Bruni, alle proteste che si sono levate da parte di alcuni residenti del popoloso rione di Vena Superiore che ospita le case popolari.
Riguardo alle erbacce – che crescendo incontrollate creano non pochi disagi agli abitanti, con il proliferare anche di topi e serpenti – Bruni assicura che si provvederà presto con il decespugliamento: «Ci sono zone di Vibo su cui abbiamo già messo mano e altre su cui no, c’è una programmazione che stiamo seguendo e non abbiamo dimenticato né abbandonato nessuno. Per contrada Vaccaro, così come per altre zone di Vibo, il decespugliamento è previsto per l’inizio del mese di luglio». [Continua in basso]

Più intricata la questione rifiuti: alcuni residenti hanno infatti lamentato la mancanza di mastelli per la raccolta differenziata, che li costringerebbe ad appendere i sacchetti a reti e cancelli. Il ché fa storcere il naso all’assessore all’Ambiente: «Abbiamo fatto di tutto per ottimizzare la raccolta dei rifiuti a Vaccaro ed eliminare il brutto spettacolo dei cumuli di spazzatura vicini alle palazzine. Abbiamo tolto – spiega – i cassonetti di prossimità e realizzato un’isola ecologica solo ed esclusivamente per quella contrada». Per accedervi serve un badge, che però può ottenere solo chi è in regola con la Tari: «A Vaccaro si tratta di pochissime famiglie – afferma Bruni -: su 137 utenze solo 20 sono a posto con i pagamenti. Per tutti gli altri avevamo comunque previsto l’uso dei mastelli per la raccolta differenziata e io stesso mi sono recato sul posto per consegnarli ai cittadini, ma moltissimi li hanno rifiutati perché averli significherebbe essere censiti e doversi mettere in regola con il pagamento della Tari. Abbiamo anche messo dei bidoni carrellati all’interno di ogni complesso ma non vengono usati».

Di fronte alle recenti lamentele dei cittadini, l’assessore Bruni ha quindi la soluzione pronta: «Io sono disposto ad andare anche domani a consegnare i mastelli, ma tutti devono collaborare, conferendo correttamente i rifiuti per come è il regolamento e pagando le tasse così come fa la stragrande maggioranza dei cittadini vibonesi».

In questi giorni, inoltre, è stato approvato dalla giunta comunale il progetto definitivo sugli interventi per l’eliminazione del degrado in diverse aree urbane. Tra queste figura anche contrada Vaccaro, oltre a via Roma a Portosalvo, II traversa via Roma a Longobardi e contrada Varelli a Piscopio. Previsti lavori per un importo complessivo di 600mila euro.

Articoli correlati

top