mercoledì,Marzo 22 2023

Tropea tra fragilità del territorio e cedimenti dalla rupe, Piserà interroga il sindaco

Nell'interrogazione rivolta al primo cittadino vengono in particolare evidenziate le precarie condizioni in cui versa la rete di contenimento lato Rocca Nettuno

Tropea tra fragilità del territorio e cedimenti dalla rupe, Piserà interroga il sindaco
Antonio Piserà (Noi con Salvini)
Il consigliere Antonio Piserà

La sempre più fragile rupe di Tropea, aggredita da intemperie, incuria e dalla mano dell’uomo, continua a rappresentare un serio e costante pericolo per via di cedimenti anche importanti. Sull’argomento interviene il consigliere di minoranza Antonio Piserà, il quale sollecita il sindaco Giovanni Macrì «affinché si proceda in maniera urgente allo svuotamento del materiale accumulato ai piedi della rete paramassi, ubicata nel secondo tornante della salita del Rocca Nettuno. La pulitura della rete – ha asserito Piserà – dovrebbe essere effettuata periodicamente ma, purtroppo, così non è stato. Il materiale accumulato, se non rimosso, può compromettere la funzionalità della rete stessa, creando un pericolo per la pubblica incolumità». Pertanto, oltre alla pulizia, Piserà ha richiesto anche la verifica degli ancoraggi della stessa. [Continua in basso]

Tropea, alcuni crolli recenti

Il consigliere comunale ha anche presentato un’interrogazione per conoscere «quali interventi siano stati effettuati dopo il crollo di massi avvenuto durante il periodo estivo nella curva di via Lungomare, appena dopo le arcate in cemento nella zona denominata “Corallone” e sotto al cimitero». Nell’interrogazione inoltre, Piserà chiede di sapere «se a seguito di tali eventi siano stati effettuati i dovuti controlli per verificare la presenza di massi disancorati, se siano previsti controlli ordinari e/o straordinari della rete paramassi posta lungo la rupe e se il controllo della rupe nelle parti più critiche preveda ispezioni tramite rocciatori esperti». La rupe di Tropea è un complesso arenitico di età miocenica che da decenni è soggetto a ripetute frane. La litologia della rupe è costituita da una successione torbiditica, soggetta ad intensa erosione soprattutto per le porzioni a granulometria più sottile (arenarie fine e silt), e l’effetto di erosione sulla falesia si manifesta quindi con un’intensa erosione, molto differenziata per punti, a seconda della consistenza meccanica, provocando sgrottamenti profondi (per le porzioni più tenere) e volumi fortemente aggettanti (per le porzioni più lapidee) predisposti al crollo.

Rupe lato Rocca Nettuno

Per Piserà «tutti questi interventi sono necessari per evitare pericoli per la pubblica incolumità ed eventuali disagi alla circolazione, soprattutto nel periodo estivo quando il traffico è maggiore. Mi auguro – ha poi concluso Piserà – che il sindaco prenda in considerazione tali richieste e che si effettuino gli interventi necessari per garantire la sicurezza della popolazione».

LEGGI ANCHE: Frana la rupe di Tropea, chiuso il lungomare

Tropea, quasi sei milioni di euro per la messa in sicurezza di centro storico e rupe

Tropea e la salvaguardia dell’Isola, del porto e della spiaggia: ecco perchè la nuova barriera rischia di creare enormi danni

Articoli correlati

top