domenica,Febbraio 25 2024

Zungri, avviato il rimboschimento del Sito rupestre

Si è recentemente conclusa la prima fase di un progetto che mira a ripristinare la naturalità dell’area compromessa da numerosi incendi negli anni passati. Messe a dimora 140 piante fornite da Calabria Verde

Zungri, avviato il rimboschimento del Sito rupestre

Grazie all’interessamento dell’amministrazione comunale di Zungri, in data 21 dicembre, si è conclusa la prima parte di rimboschimento dell’area all’interno del sito rupestre.

«L’iniziativa – si legge in una nota – ha avuto luogo in quanto durante gli scorsi anni la naturalità dell’area in oggetto era stata compromessa da numerosi incendi. Pertanto, l’amministrazione, sensibile al patrimonio comune, ha avviato un piano di risanamento e di riqualificazione dell’intera area che si concluderà nel 2017 e vedrà non solo la ri-naturalizzazione dell’habitat ma anche la creazione di ulteriori percorsi turistici per consentire una maggiore fruizione delle cavità e degli artefatti che costellano l’intero Vallone Malopara».

Nello specifico, nel mese di dicembre, utilizzando le risorse messe a disposizione dalla Regione Calabria e collaborando con il Consorzio di Bonifica, l’amministrazione comunale ha operato per garantire la messa a dimora di circa 70 piante ad alto fusto e 70 arbustive con lo scopo di ripopolare l’area con le specie autoctone distrutte negli anni passati dai vari incendi.

«Allo stesso tempo, la piantumazione è stata eseguita, con l’intento di consolidare i terrazzamenti sui quali insiste il sito rupestre e che a causa sempre degli incendi rischiavano il dilavamento da parte degli agenti atmosferici; in questo modo si è cercato di porre un freno all’aumento dei corpi franosi che purtroppo caratterizzano tutto il vallone Malopara. L’attività di rimboschimento ha perciò visto il contributo dell’Azienda Calabria Verde, Ente strumentale della Regione Calabria che ha fornito gratuitamente le piante, e del Consorzio di Bonifica di Vibo Valentia che ha messo a disposizione del Comune una squadra di operai qualificati per il lavoro».

All’attività hanno contribuito anche aziende private che, operando sul territorio, si sono sentite coinvolte e hanno deciso di contribuire al circolo virtuoso voluto e messo in atto dal sindaco di Zungri Francesco Galati. Nello specifico, la fase di pianificazione, programmazione e coordinazione dei lavori è stata eseguita dalla guida Gae Marco Brunetti mentre la fornitura dei paletti tutori che assisteranno la crescita delle piante durante i prossimi 2-3 anni è stata gentilmente concessa a titolo gratuito dall’Azienda Boschiva Fabiano Legnami, di Chiaravalle Centrale.

top