I ragazzi del Leo Club ripuliscono la spiaggia di Vibo Marina

Pronti ad altre iniziative per sensibilizzare alla cura ed al rispetto dell’ambiente
Pronti ad altre iniziative per sensibilizzare alla cura ed al rispetto dell’ambiente
Informazione pubblicitaria

Non bastano i rifiuti sparsi per le strade gettati da incivili senza scrupoli. Una situazione di scempio ambientale non più sopportabile. Quelli che con un termine volutamente volgare vengono definiti i “lordazzi” in piena estate danno il meglio ovviamente lungo le spiagge lasciando traccia del loro passaggio abbandonando di tutto, dalla semplice (se così di può dire!) cicca di sigaretta fino – addirittura – a bottiglie di alcolici nemmeno aperte e consumate.

I ragazzi del Leo Club di Vibo Valentia non solo intendono richiamare alla responsabilità ciascuno di noi, ma – coordinati a distanza dal Past presidente Mattia Bonanno – hanno voluto offrire una prova concreta e diretta del senso civico che dovrebbe essere patrimonio di ciascuno. Questa mattina, una volta chiesta ed ottenuta l’autorizzazione da parte della Capitaneria di Porto ed in accordo con l’assessorato comunale all’Ambiente, sin dall’alba il “gruppo operativo” dei Leo vibonesi – Marcello Gostl, Giulia Mio, Maria Teresa Riga, Alessandro De Raffaele – capitanato dalla Presidente Angela Varrà, si è attivato presso una delle spiagge libere di Vibo Marina e – armati di rastrelli e pale, ma soprattutto armati di buona volontà – hanno ripulito il tratto di spiaggia, preso a simbolo, da rifiuti di ogni genere: carta, plastica, vetro, materiale vario. Quindi, hanno raccolto in sacchetti differenziando i rifiuti e poi hanno consegnato il tutto ad un camioncino della Ecocar sopraggiunto al momento convenuto.

Come precisato dalla presidente del Leo Club di Vibo Valentia, Angela Varrà, questa iniziativa vuole essere solo un piccolo gesto che vuole fare da apripista verso una più approfondita sensibilizzazione: “Farsi promotori della cura e del rispetto dell’ambiente deve essere considerata la cosa più importante, in assoluto. Dal canto nostro, noi non ci fermeremo, pronti ad attivare nuove iniziative”. Questo il messaggio dei giovani Leo vibonesi, da raccogliere e rilanciare.