Insieme per Pasquale, ondata di solidarietà per il piccolo cardiopatico: ecco come aiutarlo (VIDEO)

L’appello lanciato dalle nostre testate da Giuseppe Rotondaro, padre del neonato vibonese nato con una grave cardiopatia, ha suscitato una grande reazione di partecipazione ed affetto. Già raccolti migliaia di euro

L’appello lanciato dalle nostre testate da Giuseppe Rotondaro, padre del neonato vibonese nato con una grave cardiopatia, ha suscitato una grande reazione di partecipazione ed affetto. Già raccolti migliaia di euro

Informazione pubblicitaria
Il piccolo Pasquale Zaccaria Rotondaro
Informazione pubblicitaria

Un’ondata di solidarietà. Una grande risposta di vicinanza, affetto e partecipazione. È questo l’effetto ingenerato dall’appello formulato attraverso Il Vibonese e LaC News24 da Giuseppe Rotondaro, padre del piccolo Pasquale Zaccaria, il neonato di poco meno di un mese di vita che a causa di una cardiopatia congenita è costretto ad affrontare una complessa terapia in una struttura sanitaria di Napoli. Il padre, un giovane barista di Vibo Valentia, si è appellato alla generosità dei suoi concittadini e di quanti volessero contribuire economicamente alle spese che la famiglia, monoreddito, deve affrontare in questa delicata situazione, tra spese di viaggio e i costosi farmaci necessari alle cure. Una famiglia, quella di Giuseppe, che oltre al piccolo al cui capezzale vi è ora la madre, è composta da altri due figli ora affidati ad altri familiari e che quindi non ha ancora avuto modo di vivere in pieno la gioia per l’ultimo arrivato, non essendo ancora riuscita a riunirsi, dal 29 marzo, sotto lo stesso tetto

Informazione pubblicitaria

Una vicenda che ha suscitato, come detto, una reazione commossa da parte di molti vibonesi che hanno contribuito spontaneamente o in forma organizzata raccogliendo l’appello di Giuseppe. Una sottoscrizione avviata su Facebook ha raggiunto la ragguardevole cifra di 3500 euro in poche ore. Moltissime altre realtà e privati si sono attivati per far giungere dei contributi economici alla famiglia. Associazioni, fondazioni, confraternite, cooperative, scuole, gruppi Facebook e singoli cittadini hanno raccolto quel grido d’aiuto, trasformandolo in una luce di speranza per il piccolo. Tra questi anche amministratori locali come il sindaco di Capistrano Marco Martino che, in qualità di presidente della Cooperativa sociale Opere San Giovanni Bosco, ha stabilito lo stanziamento di 500 euro sul conto della famiglia. «Sin da quando ho appreso la notizia – ha riferito Martino – ho provveduto a contattare i genitori del piccolo Pasquale. Spero e credo che la provincia di Vibo Valentia, fatta da gente per bene, collabori in maniera incisiva alla raccolta fondi». 

Contribuire alla causa del piccolo Pasquale Zaccaria è facile: basta fare riferimento al conto corrente intestato alla madre Chaimaa Mesuuine, il cui Iban è IT11Y0760104400001037677232, Banca: Poste Italiane.

LEGGI ANCHE:

Vibo, l’appello di Giuseppe: «Mio figlio sta male, aiutateci» (VIDEO)

Insieme per Pasquale, Vibo si mobilita per il bimbo cardiopatico (VIDEO)