La famiglia Valerioti non ha dubbi: «A Nicotera non è stata vendetta ma follia omicida» (VIDEO)

Parlano i familiari di Michele Valerioti, il 68enne ucciso venerdì pomeriggio da Francesco Olivieri, ed escludono che il movente possa essere riconducibile a fatti pregressi o vecchi rancori

Parlano i familiari di Michele Valerioti, il 68enne ucciso venerdì pomeriggio da Francesco Olivieri, ed escludono che il movente possa essere riconducibile a fatti pregressi o vecchi rancori

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nessuno proposito di vendetta. Nessun conto in sospeso da saldare in ordine a fatti di cronaca avvenuti anni orsono. A scatenare la furia omicida che ha armato la mano di Francesco Giuseppe Olivieri, il 31enne tuttora ricercato per il duplice omicidio avvenuto venerdì pomeriggio a Nicotera e per il ferimento di altre tre persone in un bar di Limbadi, non sarebbero stati rancori o risentimenti pregressi. Ne sono certi i familiari di Michele Valerioti, pensionato nicoterese finito a colpi di fucili sul balcone della sua abitazione. «La famiglia Valerioti – spiega non a caso una nota – tiene a precisare che la tragedia che l’ha colpita non fonda alcuna origine di vendetta legata a fatti delittuosi o di mafia, di cui erroneamente qualche testata giornalistica ha in questi giorni parlato. Il tragico episodio è frutto della casualità e della follia omicida del ricercato, che ha visto in Valerioti un bersaglio facile anche per le sue condizioni fisiche, in quanto malato oncologico. Si diffida, pertanto, dal riportare notizie che non hanno alcun fondamento, rispettando il dolore dei familiari e lasciando il compito di indagare agli inquirenti, credendo fermamente nella giustizia».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE:

Sparatoria a Nicotera e Limbadi, ricerche estese in tutta Italia (VIDEO)

Sparatorie a Nicotera e Limbadi, nei due paesi è psicosi (VIDEO)

Sparatoria a Nicotera e Limbadi, ancora ricercato il presunto autore dell’azione di fuoco (VIDEO)

Sparatoria fra Nicotera e Limbadi, salgono a due i morti (VIDEO)