Armi e droga: intera famiglia arrestata dai carabinieri a Caroniti

Nella frazione di Joppolo, i militari dell'Arma hanno trovato tre pistole, munizioni e diversi grammi di marijuana

Nella frazione di Joppolo, i militari dell'Arma hanno trovato tre pistole, munizioni e diversi grammi di marijuana

Informazione pubblicitaria

Nella mattinata odierna i carabinieri della Compagnia di Tropea e della Stazione di Joppolo, nell’ambito delle attività di controlli straordinari per il contrasto al possesso di armi illegali disposto dal comandante provinciale dei carabinieri di Vibo Valentia, hanno eseguito un controllo nella dimora della famiglia Taccone di Caroniti. Durante il controllo, i militari dell’Arma, all’interno di un capanno nella loro disponibilità e in un bidone interrato sotto un balcone della propria casa, hanno trovato 17 involucri sigillati di marijuana dal peso di dieci grammi ciascuno, altri due involucri da 25 grammi a testa, due pistole semiautomatiche con matricola abrasa calibro 7.65 con 36 colpi, una pistola revolver calibro 22 con relativi 50 colpi.  A quel punto, per Antonio Taccone, 59 anni, Domenica Calabrese, 54 anni, Salvatore Taccone, 31 anni, e Francesco Taccone, 21 anni, è scattato l’arresto per detenzione illegale di armi e munizioni, nonché per la detenzione dello stupefacente. I quattro, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti in carcere, a diposizione della magistratura di Vibo Valentia ed in attesa del rito direttissimo.