Trasporto illegale di fuochi pirotecnici, un arresto a Tropea

Nel 2014 il titolare della ditta, residente a Soriano, era rimasto ferito a causa di un’esplosione che aveva causato la morte di un operaio romeno

Nel 2014 il titolare della ditta, residente a Soriano, era rimasto ferito a causa di un’esplosione che aveva causato la morte di un operaio romeno

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il titolare di una ditta di fuochi d’artificio, Ernesto Pugliese, 38 anni, residente a Soriano, sita lungo la strada tra Pizzoni e Soriano Calabro è stato tratto in arresto dalla polizia (Squadra Mobile, Divisione Pasi e Nucleo artificieri) a Tropea per detenzione e porto illegale in luogo pubblico di esplosivi, ricettazione e violazione della legge sulle armi. Denunciato a piede libero, D.U., 38 anni, di Filadelfia, per i reati di detenzione e trasporto abusivo di materiale esplodente. L’esplosivo è stato sequestrato e Pugliese posto agli arresti domiciliari. Lo spettacolo pirotecnico si sarebbe dovuto tenere al termine della cerimonia religiosa in località Provazzi deol comune di Zungri. Nel 2014 nella fabbrica dell’uomo si era registrata un’esplosione che aveva portato alla morte di un operaio romeno di 38 anni, trovato dai vigili del fuoco sotto alcune lamiere. Il titolare della ditta, nell’occasione, era stato invece ricoverato nel centro Grandi Ustioni di Palermo con ustioni in tutto il corpo. Ora l’arresto per trasporto illegale di materiale esplodente.

Informazione pubblicitaria