domenica,Giugno 20 2021

Incidente in bicicletta a Limbadi, disposta l’autopsia su Tonino Vinci

La Procura di Vibo intenzionata a chiarire ogni aspetto del decesso anche attraverso la visione degli impianti di videosorveglianza affidata ai carabinieri. Il giovane era cugino di Matteo Vinci, ucciso con un’autobomba

Incidente in bicicletta a Limbadi, disposta l’autopsia su Tonino Vinci

La Procura di Vibo Valentia ha disposto l’esame autoptico sul cadavere di Antonino Vinci, 42 anni, deceduto sul colpo dopo essere caduto rovinosamente a terra mentre percorreva via Nicholas Green tra Limbadi e la frazione Badia. Le indagini sono state affidate ai carabinieri della locale Stazione, impegnati in queste ore nell’acquisizione delle immagini degli impianti di videosorveglianza della zona per capire se Tonino Vinci sia caduto da solo (si parla di una ruota che si sarebbe sganciata dalla bicicletta) o sia stato urtato da un’auto. L’incidente è avvenuto in una strada in discesa non distante dalla distilleria Caffo. Al momento non ci sono testimoni dell’accaduto e da qui la difficoltà per i militari dell’Arma di ricostruire compiutamente quanto successo e la necessità di visionare le immagini degli impianti di videosorveglianza della zona (sempre se accesi e funzionanti). Da tutti conosciuto come Tonino, la vittima era cugino di Matteo Vinci, scomparso con un’autobomba nell’aprile del 2018. Un’altra tragedia, dunque, per la famiglia Vinci, già duramente provata dalla morte violenta di Matteo.

LEGGI ANCHE: Incidente mortale in bicicletta a Limbadi, indagano i carabinieri

Articoli correlati

top